Schiacciata all’olio

Schiacciata all'olio

E’ sempre stata una delle mie merende preferite, fin dai tempi delle scuole: la schiacciata all’olio!
A chi non è mai capitato di mangiare una schiacciatina durante la ricreazione… penso che fosse una delle merende più gettonate.
Ed ancora oggi quando entro da un fornaio la schiacciata è sempre un’attrazione irresistibile. Ma difficilmente trovo quella che soddisfa in pieno i miei gusti: troppo alta, troppo secca, troppo dura, poco cotta… Insomma, dove trovare la schiacciata ideale?
La risposta è arrivata casualmente una sera a cena a casa di amici, quando ci hanno proposto una schiacciata all’olio fatta in casa. Era vicina ai miei gusti, ma non era ancora lei… E’ cresciuta quindi la voglia di provare ed è cominciata così la rincorsa alla ricetta migliore!
La macchina per il pane in mio possesso si limitava infatti a proporre solo qualche ricetta di pane in cassetta, ma nessuna accenno a quello che io cercavo. Dopo numerosi tentativi e qualche infornata non proprio eccellente … eccola qua: impareggiabile, la vera schiacciata all’olio!!
Con questa ricetta si ottengono circa 1.300 gr di schiacciata, che si trasformano in due schiacciate della grandezza di una leccarda da forno.

Ingredienti

540 ml Acqua
700 gr Farina 00
170 gr Farina Manitoba
15 gr Lievito fresco
2 cucchiaini Sale
2 cucchiai Zucchero
2 cucchiai Olio Extravergine d’Oliva


Procedimento schiacciata all’olio

Mettere gli ingredienti nella macchina per il pane seguento l’ordine indicato nella lista degli ingredienti. Fate attenzione a non far entrare in contatto il sale e il lievito ponendoli ai due angoli opposti del cestello.

1. Avviate la macchina con il programma solo impasto e lievitazione.

2. Al ternmine del programma lasciare ancora per qualche decina di minuti l’impasto nella macchina.

3. Intanto ungete due teglie con dell’olio di olive e accendete il forno portandolo a 200° circa.

4. Infarinatevi le mani e delicatamente estraete l’impasto dalla macchina.

5. Dividetelo in due parti uguali e con molta attenzione e delicatezza stendete l’impasto sulle teglie. Abbiate cura di non schiacciare troppo e non usate il mattarello. Aiutatevi con le mani per stendere.

6. Praticare dei fori con la punta delle dita. Salate la superficie e stendete un filo d’olio d’oliva. Bagnare la superficie con acqua naturale.

7. Infornate e cuocete fin quando la superficie non sarà dorata.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...