Dolci/ Gelati

Gelato alla nocciola

Gelato alla nocciola

Se c’è un alimento che non può quasi mai mancare nella mia “dieta” giornaliera è il gelato… Non importa che sia estate o inverno, il gelato è per me un momento di delizia irrinunciabile. Non avevo mai dato troppa fiducia alla gelatiera (sarà per una non positiva esperienza con una gelatiera economica che mi ero ritrovata per casa ottenuta con una raccolta punti del supermercato) e quindi mi ostinavo ad acquistare le solite vaschette confezionate. Poi per il mio ultimo compleanno eccola là… è giunta lei… la mitica gelatiera Simac!! Oddio, mi sono detta, e se neppure adesso viene buono il gelato? E dove le trovo delle ricette che mi diano lo stesso risultato del gelato di gelateria?

E così sono iniziati gli esperimenti: qualche ricetta del manuale, qualche ricetta pescata da Internet. Aggiusta le dosi, modifica gli ingredienti… e pian piano sono arrivate le ricette “vincenti”. Mi sono accorta che è veramente difficile realizzare un buon gelato, ma con la ricetta giusta è addirittura migliore di quello preparato dalla più rinomata gelateria… almeno gli ingredienti sono genuini! E allora… perché non condividere queste ricette con tutti gli amanti del gelato? E voglio cominciare proprio dal mio gusto preferito… il gelato alla nocciola!

Per prima cosa per fare il gelato alla nocciola occorre avere a disposizione la pasta di nocciole, sicuramente non facile da trovare già pronta. Io l’ho realizzata da sola, ma per poter raggiungere la consistenza liquida occorre un miniprimer molto piccolo (altrimenti le nocciole si perdono all’interno del contenitore) e abbastanza potente perché serve un po’ di minuti alla massima temperatura per far uscire l’olio dalle nocciole e il rischio surriscaldamento è alto.

Il gelato alla nocciola può essere usato anche come base per preparare un buon frappè.

0 da 0 voti
Gelato alla nocciola
Gelato alla nocciola
Preparazione
45 min
Tempo totale
45 min
 
Ricetta per preparare in casa un gustoso gelato artigianale alla nocciola.
Piatto: Gelato
Cucina: Italiana
Porzioni: 4
Autore: Ilaria
Ingredienti
  • 75 g nocciole
  • 110 g zucchero
  • 200 ml latte
  • 150 ml panna
  • 1 tuorlo
  • vanillina
Istruzioni
  1. Creare una pasta di nocciole macinando assieme le nocciole e circa 40 grammi di zucchero. Dovrete ottenere un composto liquido.


    Macinatura nocciole

  2. Crema di nocciola
  3. Mescolare il tuorlo con la vanillina e lo zucchero rimasto. Se l’impasto risulta troppo denso aggiungere un po’ di albume.


  4. Unire qualche cucchiaio di latte alla pasta di nocciole e aggiungere il tutto al composto di uovo e zucchero.


  5. Unire il latte e la panna.


  6. Versare nella gelatiera e lasciar lavorare per circa 30 minuti.

Potrebbe interessarti

31 Commenti

  • RIspondi
    Stefania
    06/13/2013 at 02:41

    Ciao Ilaria,
    quale elettrodomestico usi esattamente per ridurre le nocciole a una consistenza liquida? Io ho usato un robot da cucina ma non sono riuscita a tritarle finissime, per cui mi e’ venuta una consistenza un po’ “granulosa” che non era quella che volevo!

    • RIspondi
      Ilaria
      06/13/2013 at 22:16

      Ciao Stefania, benvenuta nel nostro blog.
      Come puoi vedere dalle foto di dettaglio nell’articolo uso un piccolo tritatutto per ridurre le nocciole in polvere e poi continuo a macinare alla massima velocità fino a quando non fuoriesce l’olio e il tutto diventa liquido.
      In particolare io uso l’accessorio tritatutto per piccole quantità di un robot Moulinex da cucina.
      Buona serata.

  • RIspondi
    Cocorì
    12/04/2012 at 16:40

    Ho provato ieri sera la ricetta del gelato alla nocciola, e il risultato è sttao ottimo!!!
    Unico dubbio: a me la “crema” di nocciole tritate risulta estremamente chiara, così come il gelato…a cosa potrebbe essere dovuto?
    Il gelato inoltre, era un pò meno denso di quello delle gelaterie e del tuo (almeno dalla foto)…ma forse è dovuto alla gelatiera.
    Con lo stesso procedimento protrei fare anche quello al pistacchio?
    Ciao e grazie

    • RIspondi
      Ilaria
      12/04/2012 at 23:44

      Ciao, sono contenta che il gelato ti sia piaciuto.
      Anche la mia crema alle nocciole è piuttosto chiara, non preoccuparti. Forse nella pasta che vedi nelle foto le nocciole erano un po’ più tostate.
      Io uso una gelatiera refrigerata. Prima avevo quella con il cestello da ghiacciare in freezer e con quella effettivamente la consistenza era un po’ diversa… dura sul bordo e mordiba nella parte centrale.
      Per il gelato al pistacchio uso una ricetta leggermente diversa, senza uovo. La puoi trovare qui https://www.nonsolopiccante.it/2011/04/16/gelato-al-pistacchio/
      Buona notte.

      • RIspondi
        Cocorì
        12/06/2012 at 12:42

        Davvero? Ho appena letto la ricetta…ma perchè non usi il tuorlo? A me solitamente i gelati ai gusti crema, ai quali aggiungo in fase di preparazione il tuorlo, rimangono più morbidi e soffici nel momento in cui li metto in freezer…quindi l’avrei messo anche nel gelato al pistacchio…tu invece perchè preferisci la ricetta senza tuorlo?
        Grazie mille per l’aiuto 🙂

        • RIspondi
          Ilaria
          12/06/2012 at 13:18

          Io cerco di evitare sempre il tuorlo crudo quando mi è possibile.
          La cremosità è data dalla panna, non solo dal tuorlo.
          La prova l’ho fatta con il gelato al cioccolato. Sono partita da una ricetta con 3 tuorli (cotti) riducendone ogni volta la quantità fino a quando l’ho del tutto eliminato. Tempo dopo ho trovato su un libro dedicato interamente al cioccolato una ricetta asolutamente priva di tuorlo, l’ho provata (se sei curiosa la puoi trovare qui https://www.nonsolopiccante.it/2012/06/28/gelato-al-cioccolato-2/) ed è davvero molto cremoso. Il gelato viene più leggero; quello casalingo infatti è piuttosto pesante.
          In particolare per il pistacchio, si tratta di una delle mie primissime ricette con la nuova gelatiera… non vorrei sbagliarmi, ma mi sembra che nel ricettario della Simac fosse già senza tuorlo (ma dovrei controllare quando rientro a casa stasera per esserne assolutamente certa).
          A presto.

          • Cocorì
            12/07/2012 at 19:30

            Grazie mille per i consigli!!!!
            Ho provato la ricetta del gelato al pistacchio come mi hai suggerito ed è ottimo!!!!
            Non è che mi daresti qualhe suggerimento su come preparare il gelato alla liquirizia? L’hai mai fatto? Il mio ragazzo ne va matto…. Di nuovo grazie e complimenti per il blog 🙂

          • Ilaria
            12/08/2012 at 21:42

            Sono contenta che ti sia piaciuto anche il pistacchio.
            Purtroppo per la liquirizia non ti so aiutare perché non l’ho mai preparato il gelato a questo gusto.
            Buona domenica.

  • RIspondi
    ELENA
    09/07/2012 at 08:46

    Ciao Llaria: sono della Spagna. Ti scribo per farti sapere que mi hai fato felice con questa riceta, perche il gelato alla nocciolla era il preferito de mio padre….e anche il mio.
    Lo provato a fare senza gelatiera e il risultato è stato magnifico!!!! come si fosse artigianale!!!
    Grazie mille!!!! ti seguo sempre dalla Spagna e ho parlato di te alle mie amiche!!.
    Un baccio enorme.

    • RIspondi
      Ilaria
      09/07/2012 at 19:32

      Ciao Elena!! Che emozione che mi stai dando… mi fa tantissimo piacere che questo gelato ti sia piaciuto. La nocciola è anche il mio gusto preferito… 🙂
      Spero di poterti passare qualche altra buona ricetta.
      Un bacione e un buonissimo fine settimana.

  • RIspondi
    valentina
    07/14/2012 at 17:42

    io la panna vegetale in polvere la uso per fare il gelato al cioccolato e quello al pistacchio e vengono buoni…di liquido uso solo il latte

    • RIspondi
      Ilaria
      07/15/2012 at 22:48

      Mi hai proprio incuriosita… voglio provarla anch’io questa panna in polvere. L’ho trovata anch’io tra gli ingredienti di un gelato al cioccolato una volta, ma in quel caso era presente anche un po’ di panna liquida… io però ho omesso la panna in polvere. La prossima volta la aggiungo!
      Buona serata.

  • RIspondi
    valentina
    07/14/2012 at 17:02

    posso usare la panna vegetale in polvere invece di quella liquida?

    • RIspondi
      Ilaria
      07/14/2012 at 17:14

      Non ho mai usato la panna vegetale in polvere in nessuna preparazione. Immagino, però, che una volta reidratata possa essere utilizzata. Se ci provi facci sapere!

  • RIspondi
    valentina
    07/14/2012 at 15:20

    ciao Ilaria volevo chiederti una cosa ma le nocciole devono essere tostate e spellate prima di tritarle con lo zucchero?

    • RIspondi
      Ilaria
      07/14/2012 at 17:12

      Ciao Valentina, benvenuta!
      Sì, le nocciole devono essere spellate. Per fare questo devi tostarle per alcuni minuti in forno e poi, mentre sono ancora calde, devi strofinarle con un canovaccio. In alternativa puoi procurarti le nocciole già spellate che trovi in commercio.

  • RIspondi
    Lulu
    06/02/2012 at 12:28

    Ciao! Anche io possiedo una gelatiera, ma nelle ricette non sono mai riuscita a capire se la panna va montata o meno. Tu la monti? grazie!

    • RIspondi
      Ilaria
      06/02/2012 at 16:01

      Ciao Lulu, io non monto la panna. La aggiungo liquida a tutto il composto e verso tutto nella gelatiera.
      Buon fine settimana.

  • RIspondi
    Rita
    05/07/2012 at 10:47

    Ciao Ilaria,
    ho preparato il gelato alla nocciola e ho usato una gelatiera saeco (di mia suocera) di quelle con il cestello da mettere nel congelatore. Dopo un’ora e 10 minuti il composto era ancora liquido così ho messo più volte il cestello con il gelato dentro nel congelatore per circa un’ora e ogni volta che lo tiravo fuori rimescolavo il tutto. Alla fine mi sono arresa. Ho messo tutto nella vaschetta di plastica nel congelatore e dopo diverse ore si è solidificato. Era buono ma non molto cremoso e si sentivano i pezzettini di nocciole. Come posso fare per ottenere la crema di nocciole senza pezzettinini come nella tua foto? Dopo averle tritate con lo zucchero devo passare il tutto nel frullatore con il latte? E poi…. secondo te mi conviene mettere nella gelatiera il composto dopo averlo tenuto almeno un’ora nel congelatore oppure queste gelatiere manuali non funzionano proprio?

    • RIspondi
      Ilaria
      05/07/2012 at 22:13

      Ciao Rita, mi dispiace che non sei riuscita a tirar fuori un gelato degno di questo nome. 🙁
      Prima che Tommy mi regalasse la gelatiera con il refrigeratore ho tentato anch’io con la versione con il cestello da congelare. Lo tenevo fisso nel freezer così da averlo pronto all’occorrenza perché deve stare almeno 24 ore nel congelatore prima di poterci fare il gelato.
      Ricordo che non veniva però non ero mai troppo soddisfatta del risultato, tanto che avevo finito per credere non si potesse fare in casa un buon gelato. Però si addensava, non mi è mai rimasto liquido. Potresti provare ad aggiungere un altro tuorlo o a ridurre le dosi dei liquidi oppure a montare leggermente la panna così da aiutare la gelatiera nella fase di mantecatura.
      Certo che se ha girato per un’ora vuol dire che non ce la faceva proprio. Più o meno ricordo che impiegava una ventina di mimuti.
      Mi raccomando, quando il gelato si è formato toglilo subito dal cestello altrimenti diventa troppo duro e perde la cremosità.
      Per quanto riguarda la crema di nocciole io uso un tritatutto davvero molto piccolo (come forse puoi vedere dalla foto). E’ importante che non sia molto più grande di quello lì perché altrimenti le lame non riescono ad agganciare tutte le nocciole e la crema rimane granulosa, con piccoli pezzetti di nocciole appunto. Io non aggiungo nessun liquido all’interno del tritatutto.
      Spero che questo possa aiutarti.
      Dai, fammi sapere come procedono questi esperimenti.

  • RIspondi
    Rita
    05/03/2012 at 15:18

    Ciao Ilaria, vorrei provare a fare il mio gelato preferito anche se non ho la gelatiera 🙁 ma ho un dubbio.. La panna deve essere liquida o montata?

    • RIspondi
      Ilaria
      05/03/2012 at 22:38

      Ciao Rita, la nocciola è anche il mio gusto preferito ed è quello che faccio più spesso… 🙂
      Per fare il gelato con la gelatiera la panna si mette liquida, non so dirti però come deve essere usata nel caso di preparazione senza la gelatiera.
      Buona serata.

  • RIspondi
    rosanna
    04/06/2012 at 09:44

    Ciao Ilaria , il gelato alla nocciola e il mio gelato preferito , però ho un piccolo problema , nn ho la gelatiera , come posso fare ???

    • RIspondi
      Ilaria
      04/07/2012 at 10:37

      Ciao Rosanna, purtroppo non so darti una risposta precisa perché non ho mai provato a fare il gelato senza la gelatiera. Cercando in giro per la rete mi è però capitato di imbattermi in ricette per il gelato che non prevedevano l’uso la macchina. Leggendo come prepararlo ho visto che il composto viene tenuto in freezer e mantecato a intervalli: in pratica alternano la conservazione in freezer con una bella rimescolata al composto per evitare che solidifichi troppo e perda la consistenza cremosa del gelato.
      Purtroppo, non so aiutarti di più… 🙁
      Buona Pasqua.

  • RIspondi
    Staffetta in cucina
    03/26/2012 at 23:32

    Ciao Ilaria, stavo cercando un modo per usare la pasta di nocciole che ho comprato e ho trovato questa bella ricetta! Penso che possa andare bene se sostituisco le nocciole con la pasta già fatta… tu che dici?
    Una buona settimana 🙂

    • RIspondi
      Ilaria
      03/27/2012 at 13:33

      Io ho ricavato la pasta di nocciole direttamente dalle nocciole spellate perché non l’ho mai trovata in commercio. Se ce l’hai già in formato liquido puoi passare direttamente alla produzione del gelato.
      Sarà buonissimo vedrai… con la pasta di nocciole si sente quel buon sapore di nocciola ma neppure un granellino fastidioso.
      Aspettiamo il gelato alla nocciola prossimamente allora… 🙂

  • RIspondi
    dario
    03/06/2012 at 21:27

    e buonissimo e faccio anche con questo freddo grazie della ricetta

    • RIspondi
      Ilaria
      03/06/2012 at 23:43

      A me il gelato in inverno piace ancora di più che in estate… almeno me lo posso gustare lentamente senza che si sciolga. E la nocciola è proprio il mio gusto preferito.
      Buona serata.

  • RIspondi
    Filippo
    12/28/2011 at 19:23

    Lo vorrei provare.Le dosi che hai indicato per quante persone sono?
    Grazie
    Ciao

    • RIspondi
      Ilaria
      12/28/2011 at 19:30

      Ciao Filippo, con queste dosi ottieni circa 500/600 grammi di gelato. E’ perfetto per 4 persone.
      Spero che ti piaccia…

  • RIspondi
    Ambra
    04/18/2011 at 12:28

    Tra tutti i gusti presenti in gelateria, la nocciola è in assoluto il mio preferito. Scoperto da bambina per caso, me ne sono perdutamente innamorata…

    Anche in questo caso il voto è più che positivo: il sapore e la consistenza di questo gelato sono davvero ottimi. E brava Ilaria!!!

  • Lascia un commento