Pane & co.

Schiacciata all’olio

Schiacciata all’olio

Schiacciata all'olio

La schiacciata all’olio è sempre stata una delle mie merende preferite, fin dai tempi delle scuole. A chi non è mai capitato di mangiare una schiacciatina durante la ricreazione… penso che fosse una delle merende più gettonate in assoluto. E credo che tutt’ora, nonostante molti anni siano passati, la schiacciata all’olio continua a farla da padrone nelle scuole.
E ancora oggi quando entro in un forno la schiacciata all’olio continua a essere un’attrazione irresistibile. Ma difficilmente trovo quella che soddisfa a pieno i miei gusti (che con il tempo mi sa son diventate sempre più difficili…): troppo alta, troppo secca, troppo dura, poco cotta… Insomma, dove trovare la schiacciata all’olio ideale?
La risposta è arrivata casualmente una sera a cena a casa di amici, quando ci hanno proposto una schiacciata all’olio fatta in casa. Era vicina ai miei gusti, ma non era ancora lei… E’ cresciuta quindi la voglia di provare ed è cominciata così la rincorsa alla ricetta migliore!
La macchina per il pane in mio possesso si limitava, infatti, a proporre solo qualche ricetta di pane in cassetta, ma nessun accenno a quello che io cercavo. Dopo numerosi tentativi e qualche infornata non proprio eccellente… eccola qua: impareggiabile, la vera schiacciata all’olio!!
Con questa ricetta si ottengono circa 1.300 grammi di schiacciata, in pratica due schiacciate della grandezza di una leccarda da forno.

5 da 1 voto
Schiacciata all'olio
Schiacciata all'olio
Preparazione
2 h 30 min
Cottura
30 min
Tempo totale
3 h
 
Ricetta per realizzare la classica schiacciata all'olio toscana. La ricetta prevede l'utilizzo della macchina per il pane (che accelera i tempi di lievitazione), ma potete realizzarla anche con la semplice impastatrice... basterà allungare un po' i tempi di lievitazione dell'impasto.
Piatto: Pane
Cucina: Italiana
Porzioni: 8
Autore: Ilaria
Ingredienti
  • 540 ml d'acqua
  • 700 g di farina 00
  • 170 g di farina Manitoba
  • 15 g di lievito fresco
  • 2 cucchiaini di sale
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 2 cucchiai d'olio evo
Istruzioni
  1. Mettere gli ingredienti nella macchina per il pane seguendo l'ordine indicato nella lista degli ingredienti. Fate attenzione a non far entrare in contatto il sale e il lievito ponendoli ai due angoli opposti del cestello.
  2. Avviare la macchina con il programma solo impasto e lievitazione. Al termine del programma lasciare ancora per qualche decina di minuti l'impasto nella macchina.
  3. Intanto ungere due teglie.
  4. Infarinatevi le mani e delicatamente estrarre l'impasto dalla macchina ponendolo su una spianatoia infarinata. Dividetelo in due parti uguali e con molta attenzione e delicatezza stendete l'impasto sulle teglie (abbiate cura di non schiacciare troppo e non usate il mattarello, aiutatevi con le mani per stendere). Praticare dei fori sulla superficie con la punta delle dita. Salare e ungere bene con l'olio d'oliva. Bagnare la superficie con acqua naturale.
  5. Lasciar lievitare per circa 20 minuti coperte con pellicola.
  6. Nel frattempo accendere il forno portando la temperatura a 200°C.
  7. Cuocere una schiacciata alla volta per circa 20/30 minuti, fino a quando la superficie non sarà dorata.

 

Potrebbe interessarti

7 Commenti

  • RIspondi
    Marco
    09/30/2016 at 05:45

    Ciao Ilaria,
    Voglio proprio provare la tua ricetta. Amo la schiacciata livornese col prosciutto crudo. Ma ho alcuni problemi. Vivo in Perù. La farina la trovo solo zero, ma si può fare. La Manitoba me la scordo! È fondamentale? E l’olio evo? Mi sfugge cosa sia, o è solo un errore di battitura? Per ultimo, non ho la macchina per il pane ma me la caverò alla vecchia maniera. Impasto a mano e lievitata nel forno spento.
    grazie!

    • RIspondi
      Ilaria
      09/30/2016 at 21:39

      Ciao Marco, benvenuto nel nostro blog!
      La manitoba la uso per aiutare la lievitazione, ma in alcuni casi mi è capitato di non averla in casa e ho messo tutta farina 00. Con la farina 0 non ho mai fatto la schiacciata, ma ho fatto la pizza qualche volta.
      Secondo me usando tutta farina 0 potrebbe cambiare un po’ la quantità di acqua necessaria per raggiungere la giusta consistenza dell’impasto. Come sai la farina ha diversi gradi di assorbimento dell’acqua. Ti suggerisco di aggiungere un po’ di acqua alla volta in modo da regolarti a mano a mano. In questo il fatto che impasterai “alla vecchia maniera” ti aiuta di sicuro.
      Evo è l’abbreviazione di olio Extra Vergine d’Oliva. Riesci a trovarlo in Perù?
      Che emozione pensare la mia schiacciata all’olio in Perù!!! 🙂
      Buona serata.

  • RIspondi
    mihaela
    04/22/2013 at 13:05

    Salve ho fatto oggi la sua ricetta schiacciata all olio solo che a me non e venuta alta come nella sua foto.e possibile perche non ho usato la farina manitoba ma solo oo?di sapore e buonissima solo mi dispiace che non e alta dove ho sbagliato?grazie il suo sito e molti ut

    ile grazie di cuore mihaela

    • RIspondi
      Ilaria
      04/22/2013 at 13:51

      Ciao Mihaela, benvenuta.
      La farina Manitoba aiuta nella lievitazione, ma è una farina che ha effetto in modo lento sulla lievitazione stessa quindi non dovrebbe impattare più di tanto nell’altezza finale della schiacciata.
      Forse le tue teglie da forno erano più grandi delle mie. Potresti provare a mettere un po’ più di pasta in una delle due teglie e fare una schiacciata più piccola con la rimanente pasta, oppure potresti aumentare di una mezz’ora i tempi di lievitazione dopo che hai steso la pasta nella teglia. Mi raccomando quando bagni la superficie con l’acqua usa dell’acqua tiepida, mai fredda di frigo.
      Fammi sapere se la prossima volta ti vengono più gonfie.
      Un caro saluto.

  • RIspondi
    fausta
    10/29/2012 at 15:33

    quella che voi chiamate schiacciata da noi si chiama focaccia ed è, per me, un cibo unico, adorabile, da godere in ogni momento della giornata. Lo sai che a Genova la mangiano col cappuccino??? Sì, sono un po’ barbari… :))
    Io la tua schiacciata me la mangio… con gli occhi. purtroppo posso solo così.
    Un abbraccio e buona settimana

    • RIspondi
      Ilaria
      10/29/2012 at 21:19

      Ma sai che nel fine settimana ho provato a fare la focaccia genovese? Ma mi sa che l’ho fatta troppo bassa perché non mi è venuta con il tipico aspetto soffice della focaccia.
      Anche io adoro la schiacciata, la mangerei tutti i giorni e a tutte le ore. Noi la versione salata la mangiamo anche assieme alla Nutella… siamo un po’ barbari anche noi… 🙂
      Buona settimana.

  • RIspondi
    Ambra
    04/08/2011 at 12:53

    Assolutamente da assaggiare….. buonissima!
    Con la mortadella poi… la morte sua 😉

  • Lascia un commento