Cucina regionale/ Minestre/ Primi piatti/ Toscana/ Vegetariano

Zuppa di farro e fagioli

Zuppa di fagioli e farro

Zuppa di farro e fagioli

Finalmente ci siamo… è giunto il momento del secondo appuntamento con L’Italia nel Piatto. L’argomento di questo mese è “Zuppe e minestre”. Il piatto toscano che proponiamo per questo appuntamento è la zuppa di farro e fagioli. E come avrebbe potuto essere diversamente visto il freddo che ci sta accompagnando per tutto febbraio? Se vi piacciono le zuppe e vi piace il farro potete dare un’occhiata anche alla zuppa di farro e alla minestra di farro e castagne.

Zuppa di fagioli e farro

“La un si cheta mai? Bada che bocca la c’ha, pare uno sbadiglio di ciuho!”
(Detto di una donna chiacchierona e con la bocca particolarmente grande… tipo asino che sbadiglia)

“Sesto, Peretola e Campi, la peggio stirpe che Cristo stampi!”
(Campanilismo fra fiorentini e abitanti dei paesi limitrofi) 

5 da 4 voti
Zuppa di fagioli e farro
Zuppa di farro e fagioli
Preparazione
10 min
Cottura
1 h
Tempo totale
1 h 10 min
 
La zuppa di farro e fagioli è una classica ricetta toscana semplice da realizzare e molto saporita.
Piatto: Minestre
Cucina: Italiana
Porzioni: 4
Autore: Ila & Tommy
Ingredienti
  • 200 gr di Fagioli secchi coco nano
  • 150 gr Farro della Garfagnana
  • 3 cucchiai d'Olio evo
  • 1 cucchiaio di Concentrato di pomodoro
  • 1 spicchio d'aglio
  • 5 foglie di salvia
  • 1/2 Cipolla
  • 1 Carota piccola
  • 1/2 gambo di Sedano
  • Sale
  • Pepe in grani
Istruzioni
  1. Mettere i fagioli in ammollo per 12 ore. Lessarli in 1,5 lt di acqua salata assieme all'aglio e alla salvia.
  2. Passare la metà dei fagioli al passaverdura con fori piccoli in modo da separare la purea dalle bucce.
  3. Nel frattempo tagliare gli odori a piccoli pezzi e farli rosolare in un coccio assieme all'olio. Unire il concentrato di pomodoro disciolto in poca acqua e far cuocere per una decina di minuti. Aggiungere la purea di fagioli e il brodo di cottura dei fagioli.
  4. Aggiustare di sale e pepe e unire il farro che dovrà essere portato a cottura aggiungendo, se necessario, dell'acqua calda. Occoreranno circa 40 minuti. Prima di terminare la cottura aggiungere i restanti fagioli.
  5. Prima di servire la zuppa di farro e fagioli lasciate riposare per 5 minuti e condite con una spolverata di pepe e un filo d'olio.
    Zuppa di fagioli e farro

L’italia è al completo anche per questo appuntamento e questi sono i piatti che vi proponiamo assieme alla nostra zuppa di farro e fagioli. Partiamo?

VALLE D’AOSTA: Crema di zucca e fontina di L’Appetito Vien Mangiando
PIEMONTE: Mnèstra id suca di La Casa di Artù
LOMBARDIA: Rìs, Rave e Erburìn di Le Delizie della mia Cucina
TRENTINO ALTO ADIGE: La Rosumada di A Fiamma Dolce
VENETO: Zuppa di radicchio di Le Tenerezze di Ely
FRIULI VENEZIA GIULIA: Pasta butada di Nuvole di Farina
EMILIA ROMAGNA: Spoja Lorda di Zibaldone Culinario
LIGURIA: Minestra di piselli secchi di Un’Arbanella di Basilico
TOSCANA: Zuppa di farro e fagioli di Non Solo Piccante
UMBRIA: Minestra con Battuto e Fagiolina del Lago Trasimeno di 2 Amiche in Cucina
MARCHE: La stracciatella di La Creatività e i suoi Colori
ABRUZZO: Brodo di stracciatella di invidia e pallottine di In Cucina da Eva
MOLISE: Lacce e fasciuole di La Cucina di mamma Loredana
LAZIO: Riso e patate di Chez Entity
CAMPANIA: Zuppa di scarole di Le Ricette di Tina
PUGLIA: Zuppa di pesce di Breakfast di Donaflor
BASILICATA: Zuppa con fagioli di Sarconi I.G.P. e salsiccia di Pasticciando con Magica Nanà
CALABRIA: Licurdia calabrese di Io Cucino Così
SICILIA: Minestra Badduzze di Cucina che ti Passa
SARDEGNA: Fagioli con verza alla gallurese di Vickyart Arte in Cucina

Italia nel piatto

Cari amici/che che ci seguite con affetto in questa rubrica, dopo aver letto le tante richieste per partecipare con noi alla nostra iniziativa volta a scoprire e riscoprire le ricette tradizionali e i prodotti delle 20 regioni della nostra bella Italia abbiamo deciso di creare una sorta di giochino che speriamo vi piacerà. Partecipare è semplice: scegliete una delle 20 ricette pubblicate e rielaboratela a vostro piacimento riscrivendo interamente il testo della ricetta (non è ammesso il copia-incolla del testo!). Pubblicate nel vostro blog o inviatela per email a uno dei blog de L’Italia nel piatto allegando almeno una foto. Qui troverete maggiori informazioni sul regolamento.

Cosa si vince? Innanzitutto tutte le ricette partecipanti avranno visibilità per la propria ricetta, ma la ricetta giudicata da noi vincitrice avrà la possibilità di partecipare all’evento del mese successivo. L’autore/trice sarà da noi contattato/a per tempo per venire informato sull’argomento e il mese successivo parteciperà con noi alla rubrica Ora non vi resta che decidere la vostra ricetta. Chi sarà dei nostri per la prossima uscita?

Potrebbe interessarti

68 Commenti

  • RIspondi
    Federica
    11/13/2015 at 16:24

    Ciao! Questa ricetta è perfetta per il concorso di novembre di Prelibata, eccolo —> http://blog.prelibata.com/concorso-di-novembre-mela-verza-fagioli-e-melograno/
    Questo mese il tema è : mele, melagrana, verza e fagioli!
    Leggi il regolamento e contattaci, ti aspettiamo! 😀

    • RIspondi
      Ilaria
      11/14/2015 at 16:54

      Ciao Federica, benvenuta nel nostro blog.
      Grazie per l’invito! 😉

  • RIspondi
    Chiara
    02/21/2013 at 22:54

    in questi giorni è da fare, il tempo fuori è così brutto e freddo che ci vuole proprio un comfort food così! Buon fine settimana, un bacione…..

    • RIspondi
      Tommy
      02/22/2013 at 13:56

      Hai ragione, non amando il freddo un bel piatto di minestra che mi scaldi è proprio quello che ci vuole!
      Buon fine settimana anche a te!!

  • RIspondi
    carla emilia
    02/21/2013 at 21:45

    Ciao Ila, come state? spero tutto bene, a parte il freddo che anche qui continua imperterrito, e allora gustiamoci le nostre zuppe, anche la vostra è meravigliosa e mooooolto invitante! bacione

    • RIspondi
      Ilaria
      02/21/2013 at 22:09

      Queste giornate così grigie mi mettono una tristezza… fortuna che i nostri piatti ci sanno scaldare.

  • RIspondi
    Cucina che ti passa - Rumi-
    02/21/2013 at 17:58

    Ragazzi miei come non si fa a non amare la Toscana? Posti stupendi, arte e storia ovunque e cibi prelibati!
    una delizia!! un pasto sano, caldo e buonoooo!!!
    bravissimiiiiiii

    • RIspondi
      Ilaria
      02/21/2013 at 22:08

      Tutte le nostre regioni ci regalano piatti prelibati e sani. E’ sempre un piacere immenso girare per il nostro paese e scoprire le sue delizie… amnche in modo virtuale come lo facciamo noi con questa rubrica.

  • RIspondi
    iva
    02/21/2013 at 15:32

    anche a me piace passare le minestre e zuppe per creare delle creme, secondo me rendono di più! Buonissima questa zuppa che faccio spesso perchè nutre, scalda il fisico e il cuore!

    • RIspondi
      Ilaria
      02/21/2013 at 22:07

      Anche a me piacciono soprattutto passate, mi piace quella bella consistenza cremosa che assumono.

  • RIspondi
    ombretta
    02/21/2013 at 14:46

    Per tirarmi su dall’influenza mi servirebbe un bel piatto di questa zuppa:)
    un bacione

    • RIspondi
      Ilaria
      02/21/2013 at 22:06

      No, ti sei beccata l’influenza… mannaggia! Allora per te razione doppia! 🙂

  • RIspondi
    celeste
    02/21/2013 at 00:22

    Ricetta ottima che fa anche mia mamma. Ma il non plus ultra sono i fiorentinismi, li conosco fin troppo bene e mi ha fatto sorridere leggerli! Bacini

    • RIspondi
      Ilaria
      02/21/2013 at 14:35

      Noi l’abbiamo provata per la prima volta… ma la rifaremo senza ombra di dubbio, ci è piaciuta tantissimo.
      Buona giornata.

  • RIspondi
    elly
    02/20/2013 at 22:45

    Posso dirlo alla romana? ” ‘na zuppa coi controcavoli”!! E’ perfetta (se solo conoscessi i fagioli coco nani…bianchi son bianchi tipo cannellini…). E io ne sono particolarmente ghiotta! Pensa che nel we mi faccio la versione light e mi accontento. Aggiungete anche questo piatto per quel giorno che mi autoinviterò a pranzo da voi! Un abbraccio…
    p.s. avete dei proverbi troppo divertenti!!

    • RIspondi
      Ilaria
      02/21/2013 at 14:34

      I coco nano sono chiari come i cannellini, ma molto più piccoli.
      La ricetta originale prevede l’uso dei borlotti, ma non essendo fagioli toscani li abbiamo sostituiti con questi coco nano che invece sono toscani.
      Ma ce la fai a mangiare tutto? Noi aggiungiamo… 🙂

  • RIspondi
    elena
    02/20/2013 at 22:20

    ha un aspetto fantastico ..in quel coccio poi rende benissimo! e grazie per aver reintrodotto i proverbi… troppo belli! quello dell’asino lo ripeterò…baci

    • RIspondi
      Ilaria
      02/21/2013 at 14:33

      La volta scorsa me li ero dimenticati… 🙁
      Ovviamente il proverbio dell’asino è farina di Tommy. La prossima volta ne trovo uno che ce l’ha con i maschietti… 🙂

  • RIspondi
    loredana
    02/20/2013 at 22:11

    I proverbi sono bellissimi, il divertimento è tentare di decifrarli , per fortuna che hai scritto la traduzione ! 🙂
    E per fortuna che ci hai preparato questa zuppa che invoglia con il suo aspetto a tuffarci un crostino di pane!!

    • RIspondi
      Ilaria
      02/21/2013 at 14:31

      Dai, capire il dialetto toscano è facile… non sembra neanche un dialetto… 🙂

  • RIspondi
    Any
    02/20/2013 at 21:34

    Conosco la cucina toscana e come fatte le zuppe voi…nessuno!
    Complimenti.
    Interessante anche la vostra proposta per aprire le porte a l’Italia nel piatto.

    • RIspondi
      Ilaria
      02/21/2013 at 14:31

      In Toscana le zuppe vanno alla grande… 🙂
      Siamo felici che ti sia piaciuta l’iniziativa. Se ti fa piacere partecipare ti aspettiamo.

  • RIspondi
    Filo @iocucinocosi
    02/20/2013 at 21:07

    adoro sia i legumi che i cereali perciò questa meravigliosa zuppa la proverò di certo 🙂

    • RIspondi
      Ilaria
      02/21/2013 at 14:30

      A me è piaciuta veramente tanto.

  • RIspondi
    Nadina
    02/20/2013 at 20:58

    … da quando vivo qui in Toscana ho imparato ad amare le zuppe . La proverò sicuramente 😉

    • RIspondi
      Ilaria
      02/21/2013 at 14:13

      Te la consiglio… a noi è piaciuta tantissimo. Addirittura meglio della pasta e fagioli!

  • RIspondi
    donaflor
    02/20/2013 at 20:34

    ecco stare alla vostra tavola è sempre un piacere e una goduria!
    questa zuppa di fagioli e farro è di una bontà che mi butterei a capofitto!
    foto sempre stupende!
    bravi bravi
    bacioni e buona serata

    • RIspondi
      Ilaria
      02/21/2013 at 14:12

      E noi ti ospitiamo volentieri… un piatto di zuppa in più vuoi che non ce l’abbiamo!? 🙂

  • RIspondi
    Renata
    02/20/2013 at 20:27

    Che dire
    Voi per tradizione siete i maestri delle zuppe
    Complimenti davvero ottima
    Da copiare subito!!!!!!!!!!!
    Un bacione

    • RIspondi
      Ilaria
      02/21/2013 at 14:12

      Ma sai che da quando ho scoperto le zuppe le farei tutte le settimane? prima ci limitavamo spesso alle sole minestre…

  • RIspondi
    carla
    02/20/2013 at 19:01

    Le zuppe toscane si sa sono una garanzia, e la vostra è proprio una leccornia!!!
    Un abbraccio

    • RIspondi
      Ilaria
      02/21/2013 at 14:11

      Si preparano velocemente e sono sempre molto gustose. Cosa desiderare di più?! 🙂

  • RIspondi
    2 Amiche in Cucina
    02/20/2013 at 18:20

    farro e fagioli stanno molto bene insieme, le vostre foto fanno sempre venire voglia di tuffarsi nei piatti, baci

    • RIspondi
      Ilaria
      02/21/2013 at 14:11

      Ma sai che è stata la prima volta che abbiamo provato questo abbinamento? Ma la rifaremo senz’altro perché ci è piaciuta tantissimo.

  • RIspondi
    melania
    02/20/2013 at 17:34

    Buonissima questa zuppa…e non solo perchè è ricca di
    proprieta nutrizionali…ma anche perchè con il freddo è il piatto per eccellenza..
    bravissimi

    • RIspondi
      Ilaria
      02/21/2013 at 14:10

      Anche per me non sarebbe un rientro al calduccio alla sera se non trovassi una bella zuppa/minestra ad attendermi. Sono un vero toccasana in queste fredde serate invernali.

  • RIspondi
    Yrma
    02/20/2013 at 17:05

    Siete senz’altro i Re delle zuppe italiane voi toscani!!!e questa in particolare è la mia preferita!!!!siete stati come sempre grandiosi!!! Maaaaaaa, tanto per capire il proverbio della donna con la bocca piena ….niente niente è stato Tommy a pensare di inserirlo, eh????????non ti si può lasciare un attimo senza la Ila che ne combini una delle tue!!!!!!!!!!!!:DDDD
    Un bacione!

    • RIspondi
      Ilaria
      02/21/2013 at 14:09

      Hai capito cara… io ne avevo messo un altro di proverbio ma me l’ha cambiato sotto il naso. Al prossimo appuntamento ne mettiamo uno sui maschietti… 🙂

  • RIspondi
    paola
    02/20/2013 at 16:49

    Deliziosa questa zuppa, complimenti! Un abbraccio paola

    • RIspondi
      Ilaria
      02/21/2013 at 14:07

      Alla zuppa in Toscana non si può proprio rinunciare!

  • RIspondi
    elena
    02/20/2013 at 15:53

    è davvero invitantissima, comolimenti

  • RIspondi
    tina
    02/20/2013 at 15:51

    le zuppe vanno sempre bene: anche quelle di legumi col caldo!e poi per me la parola zuppa è evocativa…mi ricorda tanto la mi nonna:))))

    • RIspondi
      Ilaria
      02/21/2013 at 14:07

      E’ vero… zuppe e minestre fanno sempre un po’ pensare alle nonne.

  • RIspondi
    speedy70
    02/20/2013 at 15:40

    quanto mi piace questa zuppa, calda, corroborante, perfetta per queste fredde serate… e danno ancora neve!!!!

    • RIspondi
      Ilaria
      02/21/2013 at 14:06

      Sono corsa a vedere il meteo… mi sa che a Firenze ci scansa un’altra volta!

  • RIspondi
    In cucina da Eva
    02/20/2013 at 14:44

    complimenti! veramente gustosa! adoro queste zuppe!

    • RIspondi
      Ilaria
      02/21/2013 at 14:06

      Le zuppe hanno sempre un tocco magico in inverno. Le adoro anch’io.

  • RIspondi
    vickyart
    02/20/2013 at 14:00

    che delizia! prima cuocete poi passate per avere la crema, beh decisamente slurposa 😀 buona, buona davvero, ciao cari!

    • RIspondi
      Ilaria
      02/21/2013 at 14:05

      Esatto!!! Cuoci, passa, cuoci, mangi. Non fa una piega!! 🙂

  • RIspondi
    marisa
    02/20/2013 at 13:12

    Non dico nulla…ho l’acquolina!!! MI piacerebbe averne un po’ qui, calda e profumata con fette di pane tostato 🙂 Un bacione cara

    • RIspondi
      Ilaria
      02/21/2013 at 14:04

      Il pane toscano sta bene ovunque… soprattutto se cotto a legna. 🙂

  • RIspondi
    Le Ricette di Tina
    02/20/2013 at 11:48

    Questa zuppa toscana è la fine del mondo hihihihi mamma mia che saporita ragazzi!Io poi da furba passo proprio prima di mangiare ..posso?ahahahah bravissimi come sempre

    • RIspondi
      Ilaria
      02/21/2013 at 14:04

      Furbetta!!! Ci provo anch’io… ma a me mette ancora più fare lustarmi gli occhi con le vostre delizie.
      Ma sai che a lavoro hanno bloccato l’accesso ai blog di GZ?! Mannaggia… non posso più sbirciare in pausa pranzo! Passerò stasera a farmi venire l’acquolina in bocca da te.
      Buona giornata.

  • RIspondi
    Mary
    02/20/2013 at 11:04

    Impazzisco per le zuppe..le mangerei tutti i giorni..e questa, nonostante siano solo le 11, mi ha messo una gran fame ! Un abbraccio :**

    • RIspondi
      Ilaria
      02/21/2013 at 14:02

      E’ proprio alle 11 di mattina che si comincia a sentire quel languorino… ma di solito non per le zuppe! 😛
      Un bacio.

  • RIspondi
    Raffy
    02/20/2013 at 10:58

    adoro le zuppe rustiche…con questa poi mi mandi in paradiso!!!

    • RIspondi
      Ilaria
      02/21/2013 at 14:02

      Pochi ingredienti… in pratica basta avere dei fagioli lessati… e il gioco è fatto. 🙂

  • RIspondi
    Claudia
    02/20/2013 at 10:52

    Sapete che adoro le zuppe.. e anche il farro!!!! è l’unico cereale a parte il riso che in casa non manca mai!!! E’ davvero ottima la vostra zuppa! Baci e buona giornata 🙂

    • RIspondi
      Ilaria
      02/21/2013 at 14:01

      Il farro mi piace tantissimo sia negli alimenti caldi che in quelli freddi. Ha quella consistenza carnosa che mi piace tantissimo.

  • RIspondi
    elena
    02/20/2013 at 10:44

    buonissima questa zuppa mi piace tantissimo

    • RIspondi
      Ilaria
      02/21/2013 at 14:00

      Avevamo un po’ abbondato con le porzioni… e così ce ne siamo ritrovati un piattino anche per il giorno dopo… 🙂

  • RIspondi
    artù
    02/20/2013 at 10:38

    Eh voi toscani con le zuppe ci andate proprio a nozze eh? non solo avete la fortuna di avere degli ottimi cereali ma anche dei legumi strepitosi….e qui…li avete davvero maritati a dovere! bravi!!

    • RIspondi
      Ilaria
      02/21/2013 at 14:00

      I fagioli li cuciniamo spesso in Toscana, ma di solito li usiamo per la ribollita o la minestra di fagioli… con il farro non li avevamo mai provati. Devo dire che si abbinano benissimo alla consistenza carnosa del farro.

  • RIspondi
    Cinzia
    02/20/2013 at 10:22

    Wow!! Buonissima!! Io vado a nozze nel nostro viaggio tra i sapori regionali questa mattina 🙂 che bontà questa zuppa.. complimenti, ricetta da provare e da leccarsi i baffi 🙂

    • RIspondi
      Ilaria
      02/21/2013 at 13:58

      Sono d’accordo con te… questa puntata è stato difficile fare il giro per le regioni senza fermarsi a pensare che sarebbe bello avere un bel piatto caldo di quella minestra/zuppa/crema/vellutata questa sera in tavola.

  • RIspondi
    Ely
    02/20/2013 at 10:20

    Vi adoro.. non solo per questi profumi e questi sapori che mi riportano lì.. nella regione che mi fa spesso battere il cuore; anche per i vostri proverbi davvero unici e spettacolari!! Con immenso affetto, complimenti e un bacio grande!! <3

    • RIspondi
      Ilaria
      02/21/2013 at 13:57

      La scorsa puntata mi ero scordata dei proverbi… la memoria non è più quella di una volta… 🙂
      Ti abbraccio forte tesoro.

    Lascia un commento