Carne/ Cucina regionale/ Secondi piatti/ Toscana

Chiocciole al Chianti

Chiocciole al Chianti

Chiocciole al Chianti

Le chiocciole al Chianti sono una mia passione, un piatto che adoro. Richiedono una lunga preparazione e tanta pazienza. Dal momento che questo periodo è ottimo per la preparazione delle chiocciole, ho deciso di provare le chiocciole al Chianti, una ricetta che unisce la tradizione a un ottimo vino toscano.

L’abitudine di cucinare le chiocciole in Toscana probabilmente risale ai tempi dei Romani, che consideravano le chiocciole di terra una vera prelibatezza. Nei secoli successivi le chiocciole persero di valore e diventarono un piatto riservato ai più poveri. Oggi la tradizione di cucinare le chiocciole sta tornando di moda, tanto che in Toscana abbiamo numerose sagre paesane e numerosi allevamenti.

Assieme alla ricetta delle chiocciole al Chianti, vi lascio anche le altre ricette delle Lumache al sugo e delle Chiocciole di mare piccanti.

5 da 3 voti
Lumache al Chianti
Chiocciole al Chianti
Preparazione
4 h
Cottura
3 h
Tempo totale
7 h
 
Le chiocciole al Chianti sono un piatto molto saporito e gustoso. La preparazione richiede molte ore.
Piatto: Secondo piatto
Cucina: Italiana
Porzioni: 4
Chef: Tommy
Ingredienti
  • 700 g di lumache rigatelle già spurgate
  • 1/2 cipolla
  • 1 costa di sedano
  • 1/2 carota
  • prezzemolo
  • 2 foglie di alloro
  • 2 chiodi di garofano
  • 1 acciuga
  • 1/2 salsiccia
  • 1 litro di vino rosso
  • sale
  • pepe
  • peperoncino
  • olio evo
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 1 bicchiere di passata di pomodoro
Istruzioni
  1. Lavate le lumache sotto un getto d'acqua corrente e mettetele in una pentola con due dita d'acqua tiepida sul fondo. Coprite con un coperchio. Dopo 4 ore prelevate le chiocciole che si saranno risvegliate e gettate le altre. Lavate di nuovo.
  2. Mettete le chiocciole in una pentola d'acqua fredda con 2 foglie di alloro, i chiodi di garofano e un pizzico di sale. Cuocete per 30 minuti dal bollore.
  3. Nel frattempo preparate un soffritto tritando la cipolla, il sedano, la carota, il prezzemolo, la salsiccia e l'acciuga. Fate andare a fiamma bassa per 15 minuti poi aggiungete le lumache scolate.
  4. Rosolate per 15 minuti a fiamma media, aggiungete il concentrato di pomodoro e coprite con il vino rosso.
  5. Fate evaporare e quando il sugo si sarà ritirato aggiungete la passata di pomodoro e un bicchiere d'acqua.
  6. Aggiustate di sale, pepe e peperoncino e cuocete per altri 30 minuti. Servite le chiocciole al Chianti con fette di pane toscano fresco.
    Lumache al Chianti
Note

La varietà di chiocciole che ho utilizzato è la rigatella. La preferisco perché ha la carne più soda e saporita.

You Might Also Like

19 Comments

  • Reply
    Claudia
    06/14/2013 at 17:36

    Le adoroooooo.. e lo grido forteeeeeee!!!! A Roma ci sta un ristorantino dove le fanno al sugo buone buone ;-).. A dire la verità adoro anche quelle di mare.. cmq.. al sugo son le mie preferite!!! baciotti e buon w.e.

    • Reply
      Ilaria
      06/15/2013 at 14:49

      Io non riesco neanche a pensare all’idea di mangiarle… Tommy invece ne va matto e ogni tanto deve proprio prepararle.
      Buon weekend anche a te.

  • Reply
    2 amiche in cucina
    06/14/2013 at 19:14

    mi piacciono, ma no ho la pazienza di cucinarle, per fortuna ci pensa mia madre, un bacio e buon weekend

    • Reply
      Ilaria
      06/15/2013 at 14:49

      Sei fortunata allora… ci vuole davvero tanto tempo a farle.
      Buon fine settimana anche a te!

  • Reply
    Mari-RosediBurro
    06/14/2013 at 19:56

    Mi piacciono molto ma non ho mai provato a cucinarle. Qui in calabria le fanno parecchio piccanti (un pò troppo per i miei gusti) e non riesco mai ad assaggiarle. Magari mi decido a prepararle io con la tua ricetta 🙂

    • Reply
      Ilaria
      06/15/2013 at 14:51

      Le abbiamo fatte anche noi piccanti lo scorso anno (e ti assicuro che anche Tommy abbonda spesso con il piccante…). La fortuna di prepararle in casa è che puoi decidere da sola quanto farle piccanti… 🙂
      Un bacio.

  • Reply
    la cucina di Molly
    06/15/2013 at 14:49

    Buonissime, è vero per prepararle ci vuole molto tempo, ma in compenso sono fantastiche. Adoro farle al sughetto di pomodoro, con aglio, origano e peperoncino! Ottima la tua versione, da provare! Buon fine settimana1

    • Reply
      Ilaria
      06/15/2013 at 14:52

      In quei sughetti è impossibile non fare scorpacciate di pane…
      Anche noi lo scorso anno le abbiamo fatte come le prepari te e sono buonissime.
      Buon fine settimana anche a te!

  • Reply
    speedy70
    06/15/2013 at 18:10

    Mio marito per queste farebbe follie… e io non ho il coraggio di cucinarle!!!!

    • Reply
      Ilaria
      06/15/2013 at 23:09

      Gli fai proprio un bel dispetto! 🙂 Ti capisco… Tommy infatti se le cucina da solo.
      Un bacio.

  • Reply
    Celeste
    06/15/2013 at 21:36

    Ciao carissima, mai mangiate le chiocciole, ‘un cela fo!! Eppure se le vedo nella tua foto con quel sugo mi fanno una gola… e non sono nemmeno una che non assaggia, nel mondo assaggio di tutto… ma le chiocciole non ce l’ho mai fatta, no no 🙂

    • Reply
      Ilaria
      06/15/2013 at 23:08

      Ti capisco… io non sono una gran temeraria negli assaggi, ma con le lumache non ce la faccio neanche con il pensiero. E pensare che invece Tommy ne va matto.
      Buona domenica.

  • Reply
    marisa
    06/16/2013 at 08:38

    Quante ne ho raccolte in campagna …ero piccola, appena finiva di piovere andavamo a cercare le lumache. Io preferisco le piccoline..provo la tua ricetta. Un bacione cara

    • Reply
      Ilaria
      06/16/2013 at 12:20

      Non credo sia più possibile raccogliere lumache… ma non sono molto informata al riguardo. L’esperto in materia è Tommy, che ogni tanto ha la voglia di mangiarsene qualche porzione e le prova sempre con ricette alternative.
      Un bacio.

  • Reply
    Mimma Morana
    06/16/2013 at 20:05

    noooooo!!!! non puoi farmi questoooo!!!!! io amo le lumache, in tutte le versioni!!!! da noi si chiamano “babbaluci” e adesso è il periodo dell’anno che si consumano maggiormente. Sono il piatto tipico per la festa della nostra Patrona, Santa Rosalia. Tra poco anch’io posterò qualche ricetta!!!! ma questa me la copio immediatamente perchè è fantastica e non le ho mai mangiate così. Bravissima!!!!

    • Reply
      Ilaria
      06/16/2013 at 22:24

      Da noi l’amante delle chiocciole è Tommy. E’ vero, questo è il periodo dell’anno in cui se ne fa maggior consumo.
      Aspettiamo le tue ricette allora, magari ci sarà qualche specialità che preparate per la vostra patrona.
      Un bacio.

  • Reply
    lele
    11/16/2016 at 18:22

    ma 700 kg di chiocciole dove le posso trovare?

    • Reply
      Ilaria
      11/16/2016 at 21:35

      Ciao Lele, benvenuto nel nostro blog.
      Noi le troviamo al supermercato. Non ci sono sempre, ma in certi periodi si trovano.
      Buona serata.

    • Reply
      Tommy
      11/17/2016 at 08:09

      Ahahahah non me ne ero mica accorto 🙂 700 kg sono una bella quantità… ci vuole un fornitore serio!

    Leave a Reply