Antipasti/ Carne/ Cucina regionale/ Toscana

Terrina di fegatini

Terrina di fegatini di pollo

Terrina-di-fegatini

La terrina di fegatini di pollo è una rivisitazione del classico crostino nero toscano. Questo piatto non è difficile da preparare, serve solamente un po’ di attenzione nella preparazione dell’impasto base prima della cottura in forno. Il paté preparato non deve essere troppo liquido ma deve avere una consistenza abbastanza soda, altrimenti non sarà possibile tagliarlo a fette dopo la cottura in forno.
Potete accompagnare la terrina di fegatini di pollo con insalata e pomodori freschi.

Terrina-di-fegatini

5 da 20 voti
Terrina-di-fegatini
Terrina di fegatini
Preparazione
20 min
Cottura
40 min
Tempo totale
1 h
 
La ricetta si basa sulla salsa a base di fegatini di pollo che in Toscana usiamo per i classici crostini neri.
Piatto: Antipasto
Cucina: Italiana
Porzioni: 8
Autore: Tommy
Ingredienti
  • 300 g di fegatini di pollo
  • 1 albume
  • 1 cucchiaio di pinoli
  • 1 cucchiaio di uvetta
  • 1 cucchiaio di capperi sott'aceto
  • 5 acciughe sotto sale
  • 5 foglie di salvia
  • 2 spicchi d'aglio
  • 1 bicchiere di brodo vegetale
  • 1 porro
  • 1 bicchierino di vinsanto
  • sale
  • pepe
  • olio evo
Istruzioni
  1. Pulite accuratamente i fegatini di pollo togliendo tutto il grasso, i filamenti duri ed eventuali residui di fiele.
  2. Soffriggete in olio d'oliva gli spicchi d'aglio divisi a metà, le foglie di salvia e le acciughe sfilettate. Aggiungete i fegatini e rosolate bene girando spesso.
  3. Sfumate con metà vinsanto e quando sarà evaporato aggiungete metà brodo continuando la cottura.
  4. Togliete dal fuoco, aggiungete i capperi e riducete a paté. Rimettete sul fuoco aggiungendo quasi tutto il brodo rimasto (lasciatene solo qualche cucchiaio per la salsa al Vin Santo). Aggiustate di sale e pepe e portate a cottura. Fate poi raffreddare il composto.
  5. Nel frattempo pulite il porro, tagliatelo a rotelle e fate appassire in un fondo d'olio. Cuocete a fiamma bassa aggiungendo un po' di brodo. Aggiustate di sale e pepe. Due minuti prima di togliete dal fuoco aggiungete i pinoli e l'uvetta che avrete ammollato per un'ora in acqua tiepida e sfumate con il vinsanto rimasto.
  6. Riprendete il paté di fegato e aggiungete l'albume. Mescolate bene. Trasferite il composto in uno o più stampi.
    Terrina-di-fegatini
  7. Fate cuocere a 180°C per 20 minuti. Sfornate e fate leggermente intiepidire. Sformate dallo stampo e tagliate la terrina in pezzetti. Servite con la salsa al porro.
    Terrina-di-fegatini

 

 

Potrebbe interessarti

36 Commenti

  • RIspondi
    Marisa
    12/03/2015 at 17:37

    Quasi quasi ci faccio un pensierino 😉 Un bacione cara

    • RIspondi
      Ilaria
      12/09/2015 at 22:52

      Non te ne pentiresti… 🙂
      Buona notte.

  • RIspondi
    LAURA
    12/01/2015 at 21:25

    Complimenti che raffinata rivisitazione!!!
    Baci

    • RIspondi
      Ilaria
      12/03/2015 at 13:07

      Grazie! Ogni tanto bisogna intaccare anche le tradizioni più vecchie… 🙂

  • RIspondi
    delizia divina
    11/30/2015 at 21:55

    che bella ricetta!!!

  • RIspondi
    Daniela
    11/30/2015 at 14:28

    Il crostino toscano mi piace moltissimo e questa tua terrina la trovo molto gustosa.
    Un bacio e buona settimana 🙂

    • RIspondi
      Ilaria
      12/01/2015 at 13:15

      Io ho un vero e proprio amore per i crostini toscani. Non mi vengono mai a noia…
      Buona settimana anche a te.

  • RIspondi
    Vale
    11/25/2015 at 21:57

    da buona toscana i fegatini nella mia cucina entrano spesso, non solo per i classici e amati crostini…! Questa ricetta la salvo ! Un bacio

    • RIspondi
      Ilaria
      11/26/2015 at 13:27

      Ultimamente mi è capitato di vedere sempre più spesso la terrina in alcuni ristoranti fiorentini. Chissà che non stia diventando una nuova moda… 😉

  • RIspondi
    Cucina che ti passa - Tania
    11/25/2015 at 17:20

    Voi mi volete proprio prendere per la gola! ogni volta che vengo in toscana non posso rinunciare ai crostini di fegatini di pollo (che poi i fegatini riesco a mangiarli sono in toscana) ma fatti così, cavolo, la farei scomparire in un lampo questa teglia!
    bravissimi!!!

    • RIspondi
      Ilaria
      11/26/2015 at 13:25

      Se mi mettessi a pensare agli ingredienti con i quali sono fatti finirei per non mangiarli… 🙂 Ma mi piacciono talmente tanto i classici crostini neri che ne mangerei a tonnellate!
      La terrina è un modo un po’ nuovo di portarli in tavola che si comincia a vedere in sempre più locali di Firenze.

  • RIspondi
    Enza
    11/24/2015 at 23:00

    bella presentazione…complimenti!!

  • RIspondi
    Laura De Vincentis
    11/23/2015 at 15:57

    Una vera e propria delizia, molto chic perfetta per le feste. Buona serata

    • RIspondi
      Ilaria
      11/24/2015 at 13:03

      Grazie!! Mi sa che dobbiamo farci un pensierino per le prossime feste… 🙂

  • RIspondi
    miss mou
    11/20/2015 at 14:22

    Che idea chic! La vedo bene anche in una serata di capodanno o in una cena speciale.

    • RIspondi
      Ilaria
      11/22/2015 at 16:55

      Ti assicuro che è ottima per qualsiasi occasione… 🙂
      Buona domenica.

  • RIspondi
    ipasticciditerry
    11/19/2015 at 15:17

    Buoni, li adoro poi li hai preparati in modo davvero raffinato. Bravo

    • RIspondi
      Ilaria
      11/19/2015 at 22:09

      Grazie Tesoro!!! Un modo un po’ diverso di pensare ai soliti crostini di fegatini toscani.

  • RIspondi
    speedy70
    11/18/2015 at 20:41

    Molto raffinata questa terrina con i fegatini, la farò a mio marito… si leccherà i baffi!!!

    • RIspondi
      Ilaria
      11/18/2015 at 22:59

      Davvero un bel pensiero per tuo marito… approviamo la scelta!! 🙂

  • RIspondi
    i pasticci di caty
    11/18/2015 at 18:02

    Sei divina! Complimenti davvero, una presentazione da vero chef e anche la ricetta! Sempre più brava!

    • RIspondi
      Ilaria
      11/18/2015 at 22:58

      La ricetta arriva infatti da un vero chef… 🙂

  • RIspondi
    annalisa
    11/18/2015 at 16:35

    Mi sa che dopo i deliziosi biscottini con farina di riso proverò anche questa tua interessantissima ricetta ..sei un portento cara Ilaria!Un abbraccio ^_^

    • RIspondi
      Ilaria
      11/18/2015 at 22:57

      Questo piatto l’abbiamo assaggiato da un nostro amico chef che rivisita sempre i piatti classici della tradizione Toscana. Ce ne siamo subito innamorati e dopo aver mangiato la terrina di fegatini da lui un paio di volte ci siamo fatti tentare dal provare a prepararla in casa.

  • RIspondi
    edvige
    11/17/2015 at 15:21

    Il fegato mi piace molto tagliato sottile e fatto come una bistecchina oppure rigorosamente alla venezia verace ma, i fegatini di pollo non mi piacciono come non mi piace il pollo stesso.
    L’unica frattaglia di pollo cucinata in modo particolare sono i durelli (stomaco). Buona la ricetta senz’altro ma scusa, passo. Buona giornata.

    • RIspondi
      Ilaria
      11/18/2015 at 22:56

      Anch’io passo su alcuni cibi, ma i crostini neri toscani sono un must per noi e a quelli non riesco proprio a dire di no… 🙂
      Buona serata!

      • RIspondi
        edvige
        11/18/2015 at 23:48

        Scusa spero che non te la sia presa li ho assaggiati i famosi crostini…a Castiglione sul Lago (Trasimeno) campeggio La Badiaccia e un crostino anche mangiato la titolare poverina li aveva fatti lei su vecchia ricetta della nonna toscanaccia e me li aveva portati su un qualcosa che li manteneva caldi e ci teneva tanto che una nordista 🙂 li gustasse, sono passati 20anni. Sono stata brava, Ciaooo 😀

        • RIspondi
          Ilaria
          11/19/2015 at 22:08

          Ma figurati… non pensarci neppure! Sarebbe un disastro se piacessero a tutti le stesse cose. Ben vengano i gusti diversi!!
          Un abbraccio.

  • RIspondi
    lory b
    11/17/2015 at 14:54

    Prendo nota per le vicine festività, piatto raffinatissimo brava come sempre!!
    Un abbraccio!!

    • RIspondi
      Ilaria
      11/18/2015 at 22:54

      Grazie mille tesoro. Anche noi la prepariamo solo in occasioni particolari.
      Un bacio.

  • RIspondi
    segreti casalinghi
    11/17/2015 at 14:15

    davvero gustosa e particolare questa terrina!! bacioni cara buona giornata!!

    • RIspondi
      Ilaria
      11/18/2015 at 22:53

      Un modo diverso per mangiare i classici crostini toscani… 🙂

  • RIspondi
    Ely
    11/16/2015 at 17:13

    Che raffinatezza e che presentazione questa terrina! un classico rivisitato in modo molto moderno e fine! Complimenti.. e un abbraccio stretto con sempre vivo, vivissimo affetto <3

    • RIspondi
      Ilaria
      11/17/2015 at 13:23

      Carissima Ely, che piacere!!
      E’ la ricetta di un nostro caro amico chef che rivisita in chiave moderna molti piatti della tradizione toscana. Per questo motivo è sempre un piacere passare dal suo locale per qualche assaggio… 🙂
      Un grandissimo abbraccio anche a te.

    Lascia un commento