Carne/ Secondi piatti

Petto d’anatra al vino

Petto-d-anatra-al-vino

Petto d’anatra al vino

La carne d’anatra è molto apprezzata in cucina per le sue proprietà, ma ammetto che noi non ne abbiamo mai fatto un grande uso finora. Ho letto che la carne d’anatra è particolarmente adatta a essere abbinata con la frutta: agrumi, ciliegie, castagne, uva… e pensando all’uva il passaggio al vino rosso è stato quasi immediato.

La parte più pregiata dell’anatra è sicuramente il petto, che avevamo in precedenza cucinato assieme al tartufo in questa ricetta. Oggi prepariamo invece il petto d’anatra al vino, preparatevi alla scarpetta perché sarà difficile resistere a quel sughetto profumato al vino rosso.

5 da 3 voti
Petto-d-anatra-al-vino-small
Petto d'anatra al vino
Preparazione
30 min
Cottura
2 h 30 min
Tempo totale
3 h
 
Il petto d'anatra al vino è un secondo piatto a base di carne rosata che si gusta con molto piacere nelle serate invernali. La corposità della salsa al vino lo rende infatti un piatto dal sapore decisamente invernale.
Piatto: Secondo piatto
Cucina: Italiana
Porzioni: 4
Autore: Tommy
Ingredienti
  • 1 petto d'anatra
  • 250 ml di vino rosso
  • 1 grappolo di uva rossa
  • 1 cucchiaio di miele
  • rosmarino
  • 2 chiodi di garofano
  • sale
  • pepe
Istruzioni
  1. Incidete il petto d'anatra con tagli obliqui dal lato senza la pelle e cuocete in una padella calda senza aggiungere olio, iniziando dal lato con la pelle.
    Petto-d-anatra
  2. Dopo 5 minuti girate e continuate la cottura (vedrete che il petto avrà rilasciato tanto grasso, che eliminerete). Aggiustare di sale e pepe.
  3. Nel frattempo preparate la riduzione di vino rosso mettendo il miele, il vino, i chiodi di garofano, il rosmarino e i chicchi d'uva in una padella su fiamma viva. Sarà pronto quando sarà addensato.
  4. Servite il petto con la riduzione di vino.

 

Potrebbe interessarti

6 Commenti

  • RIspondi
    Delizia divina
    03/06/2014 at 21:58

    Ricetta da provare!

    • RIspondi
      Ilaria
      03/10/2014 at 13:29

      Te la consiglio davvero.
      Un bacio.

  • RIspondi
    Claudia
    03/06/2014 at 14:50

    Lo sai che la carne d’anatra è quella che conosco meno rispetto a tutte le altre? sarei proprio curiosa di assaggiare il petto con la riduzione speziata di vino rosso.. veramente una bella ricetta.. smackkk

    • RIspondi
      Ilaria
      03/10/2014 at 13:29

      Anche per me la carne d’anatra è un po’ una sconosciuta. In casa mia non la si preparava praticamente mai e credo che anche quando sia stata preparata la classicissima anatra all’arancia io abbia desistito dall’assaggio. Poi, complice anche il blog, andando alla ricerca di qualche piatto nuovo e un po’ più inconsueto ci siamo “imbattuti” nel petto d’anatra. Ed è stata una piacevolissima scoperta.

  • RIspondi
    simona mirto
    03/06/2014 at 14:08

    Ciao Ilaria:* ho assaggiato per la prima volta il petto d’anatra quest’estate e me ne sono innamorata per il gusto e la tenerezza… segno la tua ricetta, se riesco a trovare carne di buona qualità la proverò di sicuro:*

    • RIspondi
      Ilaria
      03/10/2014 at 13:27

      Da noi non si trova sempre la carne di anatra nonostante adesso sia piuttosto diffusa nelle varie ricette.
      Buona settimana.

    Lascia un commento