Campania/ Cucina regionale/ Dolci/ Lievitati

Babà all’arancia

Babà all'arancia

Babà all’arancia

Il babà è uno dei miei dolci preferiti: oggi vi propongo la versione aromatizzata all’arancia. Il procedimento per realizzare il babà all’arancia è lungo e laborioso e serve un po’ di esperienza per riuscire nell’impresa. Non scoraggiatevi, quindi, se la prima volta il risultato non sarà quello aspettato. La prima volta che ho preparato il babà ho aggiunto troppa farina pensando che l’impasto fosse troppo morbido e appiccicoso (invece deve essere proprio così…): il risultato è stato un babà compatto e poco spugnoso.

Per cercare di rendere più facile la preparazione del babà all’arancia, anche per chi è alle prime armi, ho aggiunto delle foto per darvi un’idea di come deve essere la consistenza dell’impasto. La ricetta del babà all’arancia è stata realizzata con l’aiuto di un’impastatrice che semplifica notevolmente il lavoro. Si può comunque realizzare il babà anche impastando a mano: occorre più tempo e due braccia forti 🙂 Qui troverete la ricetta del babà al rum preparato a mano, assieme ad altre foto.

5 da 16 voti
Babà all'arancia
Preparazione
10 h
Cottura
1 h
Tempo totale
11 h
 
Il babà all'arancia è un dolce lievitato che richiede una lunga preparazione. Ideale da servire a fine pasto, ma anche per la colazione.
Piatto: Dolce
Cucina: Italiana
Porzioni: 10
Autore: Tommy
Ingredienti
Ingredienti per il babà
  • 100 gr di burro
  • 360 gr di farina di forza
  • 20 ml d'acqua
  • 15 gr di lievito di birra
  • 5 uova
  • 50 gr di zucchero
  • scorza grattugiata di un'arancia
  • 1 pizzico di sale
  • 1 baccello di vaniglia
Ingredienti per la bagna all'arancia
  • 2 bicchieri di rum
  • 500 ml d'acqua
  • 350 gr di zucchero
  • succo e scorza di 2 arance
Per la gelatina da dolci alla frutta
  • gelatina
  • zucchero
  • acqua
Ingredienti per la crema diplomatica all'arancia
  • 4 uova
  • 500 ml di latte
  • 80 gr di zucchero
  • 60 gr di farina
  • 250 ml di panna montata
  • scorza di un'arancia
Istruzioni
  1. Sciogliete il lievito di birra nell’acqua tiepida assieme a un cucchiaino di zucchero. Aggiungete 45 gr di farina e lavorate fino a ottenere una pallina morbida. Coprite con un panno e mettete in un luogo tiepido (va benissimo il forno con la sola luce accesa) fin quando non sarà raddoppiato di volume.
  2. Mettete il lievito nel cestello dell’impastatrice (accessorio gancio), aggiungete una chiara alla volta alternata a un cucchiaio di farina. Continuate fin quando non avrete terminato le chiare. Lavorate per 7 minuti a velocità 2 fino a ottenere un impasto liscio e abbastanza appiccicoso. Mettete a lievitare in un luogo tiepido fino al raddoppio di volume.
  3. Rimettete l’impasto nel cestello dell’impastatrice e incorporate i tuorli alternando un tuorlo a una cucchiaiata di farina: non aggiungete il tuorlo successivo fino a quando il precedente non sarà incorporato completamente. Prima dell’ultimo tuorlo aggiungete all’impasto del babà lo zucchero rimasto, l'interno del baccello di vaniglia, la buccia di arancia grattugiata e dopo un paio di minuti il sale. Lavorate a velocità 2 per 6 minuti.
  4. Aumentate la velocità dell’impastatrice a 4 e aggiungete poco alla volta il burro ammorbidito facendo incorporate prima di aggiungere altro burro. Quando il burro sarà terminato aggiungete la farina rimasta e alzare la velocità lavorando fino a quando l’impasto non incorderà (cioè si stacca facilmente dalle pareti del cestello). L’impasto dovrà risultare morbido, leggermente appiccicoso ma molto elastico.
    Babà all'arancia - impasto elastico
  5. Trasferite l’impasto in una ciotola abbastanza grande, coprite con la pellicola (bucherellata) e lasciate lievitare fin quando non sarà triplicato di volume.
    Babà all'arancia - impasto lievitato
  6. Rovesciate l’impasto su una spianatoia infarinata, pizzicate un po’ di pasta e chiudete la parte sotto con il pollice e l’indice (come la mozzarella). Ponete delicatamente all’interno degli stampi imburrati e infarinati. La quantità di pasta deve essere sufficiente a riempire 1/3 dello stampo.
  7. Lasciate lievitare gli stampi coperti con un foglio di pellicola in un luogo tiepido.
  8. Il babà sarà pronto alla cottura quando l'impasto supererà il bordo.
    Babà all'arancia
  9. Cuocere in forno statico preriscaldato a 200°C nella parte più bassa. Dopo 8 minuti abbassate la temperatura a 180°C e coprite la superficie con un foglio di alluminio. Continuate la cottura per altri 10 minuti verificando la cottura interna con uno stecchino mentre la superficie esterna dovrà risultare bella dorata. Sfornate e fate raffreddare completamente. I tempi di cottura potrebbero variare a seconda delle dimensioni degli stampi.
    Babà all'arancia
  10. Nel frattempo preparate la bagna. Scaldate l’acqua assieme alla scorza di arancia e sciogliete lo zucchero mescolando di continuo. Togliete dal fuoco, fate raffreddare e aggiungete il rum e il succo delle arance.
  11. Immergete i babà nella bagna e fate assorbire bene.
    Babà all'arancia
  12. Preparate la crema pasticcera seguendo il procedimento indicato qui, aggiungendo la scorza di arancia al latte. Fate raffreddare. Montate la panna ben ferma e unitela alla crema pasticcera mescolando delicatamente dall’alto verso il basso.
  13. Preparate la gelatina seguendo le istruzioni sulla confezione e lasciate intiepidire.
  14. Praticate un taglio nel senso della lunghezza dei babà e farcite con la crema all’arancia servendovi di una siringa da pasticcere. Spennellate con la gelatina e servite.
    Babà all'arancia

 

Potrebbe interessarti

46 Commenti

  • RIspondi
    Serena
    02/16/2014 at 23:26

    Che delizia!questi babà sono meravigliosi!!!!
    Anzi, Perfetti!!!! Bravissima!
    Serena

    • RIspondi
      Ilaria
      02/17/2014 at 13:40

      Ciao Serena, benvenuta nella nostra cucina!
      I babà sono lunghi da preparare, ma la soddisfazione che danno è grandissima.
      Buona settimana.

  • RIspondi
    Cinzia
    11/30/2013 at 09:38

    Sono favolosi!! Adoro i babà!!! Stupendissimi!!! complimenti e buon fine settimana

    • RIspondi
      Ilaria
      12/02/2013 at 13:37

      Allora ti lascio da sola con Tommy a farne scorpacciate!!! 🙂
      Un bacio e buona settimana.

  • RIspondi
    In cucina da Eva
    11/29/2013 at 16:03

    odio i babà…per via del liquore, ma questi li proverei! perchè adoro l’arancia! e poi alla crema!

    • RIspondi
      Ilaria
      12/02/2013 at 13:37

      Io li bagno nel succo d’arancia e acqua… niente liquore neanche per me!
      Però non sono tra i miei dolci preferiti (a differenza di Tommy, che ne farebbe delle vere scorpacciate!). Non mi piacciono troppo i dolci che prevedono di essere bagnati con liquore.

  • RIspondi
    CuorediSedano
    11/27/2013 at 19:51

    Stravedo per i babà!
    Le tue proposte sono sempre tutte impeccabili, ma questa ricetta profumatissima non sfuggirà.
    Grazie e complimenti, passare da te è un piacere… sei davvero in gamba!
    Un abbraccio cara!

    • RIspondi
      Ilaria
      11/27/2013 at 20:34

      La pasta del babà è troppo profumata… non si riesce a non mangiarli…
      Grazie mille per i complimenti tesoro, sei troppo buona.
      Un bacio.

  • RIspondi
    la cucina di Molly
    11/27/2013 at 19:11

    Mamma mia questi babà sono una vera tentazione, golosi e perfetti, complimenti! Un abbraccio!

    • RIspondi
      Tommy
      11/27/2013 at 20:11

      In casa piacciono quasi a tutti e quando si preparano spariscono velocemente 🙂

  • RIspondi
    mary
    11/27/2013 at 14:48

    Strepitosi, praticamente perfetti 😉

    • RIspondi
      Tommy
      11/27/2013 at 20:10

      Grazie Mary!
      Diciamo che non amo preparare i dolci, mi “dedico” solamente ai lievitati…

  • RIspondi
    adele
    11/27/2013 at 10:48

    Meraviglioso…vada matta per il Babà, la tua versione è fantastica !

    • RIspondi
      Tommy
      11/27/2013 at 20:09

      Purtroppo la versione a doppia lievitazione è molto lunga da preparare, ma secondo me ne vale la pena!

  • RIspondi
    Chicca
    11/27/2013 at 08:50

    Ma che meraviglia!! bellissimi davvero 🙂

  • RIspondi
    Le Ricette di Tina
    11/26/2013 at 23:27

    Ma sei napoletano e non lo sapevo?Complimenti!!

    • RIspondi
      Tommy
      11/27/2013 at 20:08

      Eh eh eh forse qualche parente lontano 🙂

  • RIspondi
    segreti casalinghi
    11/26/2013 at 20:36

    io che sono napoletana DOC ti dico “tu sii nu vero baba’ ” 😀
    bravissima!!! peccato non poter prenderne uno!! 😉
    baci e buona serata 🙂

  • RIspondi
    Any
    11/26/2013 at 19:19

    Io devo dire la verità, non sono un’amante di questo dolce, ma……..complimenti e tanto di cappello a Tommy perché ha fatto un lavoro straordinario. Quell’impasto è straordinario e anche la crema diplomatica….quasi quasi uno lo mangerei!

    • RIspondi
      Ilaria
      11/26/2013 at 19:40

      Anch’io non vado matta per i babà, non mi piacciono i dolci con il liquore. Però ne lascio qualcuno bagnato (non troppo) solo nella bagna all’arancia senza rum e così posso mangiarne anch’io… 😉
      Buona serata.

  • RIspondi
    daniela64
    11/26/2013 at 15:11

    Che meraviglia i tuoi baba , favolosa la crema all’arancia. complimenti Tommy. Buon pomeriggio Daniela.

    • RIspondi
      Ilaria
      11/26/2013 at 19:38

      Ormai Tommy è diventato uno specialista del babà… 🙂

  • RIspondi
    gwendy
    11/26/2013 at 14:28

    Questa ricetta te la copio!!Il mio compagno va matto per i babà!!!I tuoi sono una meraviglia!

    • RIspondi
      Ilaria
      11/26/2013 at 19:37

      Dopo averli provati tante volte oramai questa ricetta è collaudata… 🙂 Tommy li preparerebbe tutti i fine settimana.

  • RIspondi
    Cucina che ti passa - Rumi-
    11/26/2013 at 10:35

    TOMMY MA STAI DIVENTANDO UN PASTICCERE CAVOLO!!!
    *__* Wooow
    meravigliosi davvero!! Dato che non mi sento psicologicamente pronta per cimentarmi in una tale lavorazione (e dato che non ho un impastatrice e nemmeno molta forza nelle braccia) mi limito a guardare ammirata il tuo lavoro….e mi sa che farò un salto in pasticceria….
    un abbraccio chef! 😛

    • RIspondi
      Ilaria
      11/26/2013 at 13:21

      E’ vero, si sta facendo prendere anche da questa passione… e che mi rimane da fare allora a me? Mah, io mi metto seduta e mangio le sue preparazioni, che devo fare?!! 🙂 🙂
      Effettivamente senza impastatrice questa pasta è difficile da incordare, è appiccicosa e rischi di mettere troppa farina rendendo poi il risultato finale troppo duro e poco spugnoso.
      Un bacio e buon proseguimento di settimana.

  • RIspondi
    lory b
    11/26/2013 at 10:32

    Che spettacolo, complimenti di cuore!! Tra i dolci che preferisco 🙂
    Un abbraccio, buona giornata!!!!!

    • RIspondi
      Ilaria
      11/26/2013 at 13:18

      Oramai Tommy ha una vera passione per i lievitati… e io lo lascio sbizzarrirsi tra gli impasti passando solo ad assaggiare… 🙂

  • RIspondi
    Babe
    11/26/2013 at 08:25

    Ecco. Io di solito non mangio dolci così ma queste foto mi hanno scatenato un brontolio di stomaco che non hai idea! 😀
    Bravissimi come sempre.
    Bacini

    • RIspondi
      Tommy
      11/26/2013 at 09:55

      Grazie carissima, diciamo che io adoro tutti i dolci a lunga lievitazione… questi probabilmente sono i miei preferiti:-)

      Ciao ciao

  • RIspondi
    vickyart
    11/25/2013 at 22:54

    buonissssssimi!!!! li ho fatti una settimana fa!! già fatti con la crema all’arancia che io adoro! super! i miei dolci preferiti!!!!!

    • RIspondi
      Tommy
      11/26/2013 at 09:48

      WOW, concordo! Sono probabilmente i miei dolcetti preferiti…

  • RIspondi
    annalisa
    11/25/2013 at 21:17

    Ilaria …un gran lavoro ma un tripudio di bontà!! Che brava che seiiiiiiiii

    • RIspondi
      Ilaria
      11/26/2013 at 13:17

      Io ne lascio per me sempre qualcuno senza rum visto che non bevo questi alcolici così forti… ma la pasta brioche la adoro!!
      Un bacio.

  • RIspondi
    Nadia
    11/25/2013 at 19:46

    Mmmmm che buoni i Babà i tuoi sono perfetti ne mangerei un paio ora !!!!
    Un abbraccio :-))

    • RIspondi
      Tommy
      11/26/2013 at 09:47

      Mhmhmh purtroppo non ne sono avanzati… anche io ne mangerei un paio 🙂

  • RIspondi
    Consuelo
    11/25/2013 at 19:02

    Che splendida lievitazione e che impasto da sballo!!!! Complimenti..non sai cosa darei x assaggiarne uno ^_^

    • RIspondi
      Tommy
      11/26/2013 at 09:45

      Il lavoro è lungo, occorre tanta pazienza ma quando vedi lievitare quelle palline è una vera goduria!

  • RIspondi
    pippicalzina
    11/25/2013 at 17:54

    oddio come ne vorrei tanto uno..fanno una gola tremenda..son da pasticceria..co plimenti!!

    • RIspondi
      Tommy
      11/26/2013 at 09:42

      Anche io ne mangerei un paio adesso…

  • RIspondi
    i pasticci di caty
    11/25/2013 at 16:59

    Tu sei un’artista!! Questi sono un’incanto! Roba di alta pasticceria! Ti sono venuti una favola!! Complimenti davvero 🙂

  • RIspondi
    Yrma
    11/25/2013 at 13:54

    Ma qui…ci siamo uperati, eh?????:-)))) Ah, le mie origini (anche ) partenopee mi chiamano!!!Sono meravigliosi questi babà!!!COMPLIMENTI!:)Baci

    • RIspondi
      Tommy
      11/25/2013 at 15:32

      Chi sa che non abbia del sangue napoletano pure io… 🙂

    Lascia un commento