Dolci

Profiteroles

Profiteroles

Dopo aver divagato ieri con il mio piedino a mollo, ritorno alla mia più grande passione: i dolci. Eh sì, ahimé sono troppo golosa e il profiteroles è una delle mie torte preferite, ne vado letteralmente pazza. Ma, vi prego, non fatemi trovare la semplice panna montata all’interno delle bigné altrimenti faccio la lagna per tutto il tempo… le bigné devono essere rigorosamente ripiene di crema chantilly e ricoperte di un abbondante strato di cioccolato bello cremoso
Eh, lo so, son complicata… ma che volete farci, son fatta così!!!

A tal proposito ho una curiosità sul nome di questa famosa e deliziosa bomba calorica: a Firenze viene normalmente chiamata Bongo, non azzardatevi a chiamarla Profiteroles. Ho scoperto questo termine qualche anno fa quando una nuova collega un po’ goliardica se ne uscì con una battuta delle sue aggiungendo che nel fine settimana aveva mangiato un Bongo meraviglioso. Un Bongo?!! Ma di quale torta misteriosa stava parlando?
Ma come, noi “campagnoli” del Valdarno usiamo il termine aristocratico e voi elité cittadina usate il termine volgare?!!
Adesso oramai ci ho fatto l’abitudine a sentire questo termine, che inizialmente mi faceva storcere il naso, e non ci faccio quasi più caso.
Mi domando, care amiche del blog, anche nelle vostre città il Profiteroles ha un secondo nome?

0 da 0 voti
Profiteroles
Porzioni: 8
Calorie: 671 kcal
Autore: Ilaria
Ingredienti
  • 24 Bigné medie dimensioni (circa 25 g)
  • 3 Tuorli
  • 65 g Zucchero
  • 35 g Farina
  • 350 ml Latte
  • 300 ml Panna montata
  • 250 g Cioccolato fondente
  • 1 cucchiaino Miele
  • Panna liquida q.b.
Istruzioni
  1. Preparare le bigné (per la ricetta potete vedere qui), ma se non avete tempo anche quelle già pronte andranno benissimo.
  2. Preparare la crema (vedere qui per maggiori dettagli) con i tuorli, lo zucchero, la farina e il latte. Quando la crema sarà pronta toglierla dal fuoco e farla raffreddare completamente. Quando la crema sarà fredda aggiungere la panna montata amalgamando perfettamente i due composti.
  3. A questo punto siamo pronti per riempire i bigné. Praticare un piccolo foro sul fondo dei bigné aiutandosi con la punta di un coltello affilato. Usando una siringa o una tasca da pasticceria con bocca liscia riempire ben bene tutte le bigné.
  4. Nel frattempo mettere a fondere in un tegamino a bagnomaria il cioccolato fondente (diviso a pezzetti) aggiungendo un cucchiaino di miele che renderà il cioccolato più lucido. Quando il cioccolato si sarà del tutto sciolto aggiungere gradatamente la panna (meglio se leggermente scaldata) e mescolare in modo da farla assorbire al composto. Aggiungete piccole dosi di panna fino a quando la glassa non colerà bella liscia dal cucchiaio. Mi raccomando, non fatela troppo liquida altrimenti il cioccolato colerà via dalla superficie.
  5. Immergere le bigné nella glassa di cioccolato facendole rotolare (con l'aiuto di due forchette) in modo da ricoprirne completamente la superficie. Farle sgoccilare e adagiarle sul piatto di portata dandole una forma piramidale. Conservate la torta in frigorifero fino al momento di servire.
Valori nutrizionali
Profiteroles
Quantità per porzione
Calorie 671 Calorie derivate da grassi 351
% della quantità giornaliera*
Grassi Totali 39g 60%
Grassi saturi 16g 80%
Colesterolo 278mg 93%
Sodio 496mg 21%
Potassio 190mg 5%
Carboidrati totali 51g 17%
Fibra alimentare 1g 4%
Zuccheri 26g
Proteine 10g 20%
Vitamina A 14.4%
Vitamina C 0.3%
Calcio 12.1%
Ferro 13.9%
* I valori percentuali giornalieri sono basati su una dieta di 2000 calorie. I valori nutrizionali riportati nella scheda hanno un carattere puramente indicativo. Pertanto potrebbero essere errati e non completi.

Potrebbe interessarti

13 Commenti

  • RIspondi
    franco
    12/26/2011 at 18:58

    Noi , con Carla ( compleanno della figlia, Simona, il 3 Gennaio) ci proviamo a fare il bongo alla crema: gia’ abbiamo l’acquolina in bocca; siccome abbiamo mangiato pochi dolci in questi giorni ci rifaremo il 3 Gennaio, con questa bomba calorica……….(dopo Befana cominceremo la dieta) sara’……..?!!………..Auguri a tutti di Buone Feste!

    • RIspondi
      Ilaria
      12/26/2011 at 19:07

      Anche per me il profiteroles è una goduria irresistibile… vale la pena di fare una bella abbuffata.
      Tanti Auguri anche da parte nostra sia per le festività che per il compleanno di Simona.
      Fateci sapere com’è venuto.

  • RIspondi
    luisa
    11/24/2011 at 13:59

    ti ringrazio tanto per la risposta e complimenti ancora per il blog….

  • RIspondi
    luisa
    11/24/2011 at 12:18

    complimenti……volevo provare anch’io a fare questo dolce ma la panna montata deve essere zuccherata? gazie mille ciao

    • RIspondi
      Ilaria
      11/24/2011 at 13:32

      Ciao Luisa.
      Io non zucchero la panna, la crema è già dolce di per se stessa. Altrimenti potresti rischiare di avere un ripieno troppo dolce.
      Considera che sopra hai anche tanto cioccolato…. 🙂

  • RIspondi
    Chiara
    08/10/2011 at 07:04

    che golosi, irresistibili! buona giornata, un bacione…

    • RIspondi
      Ilaria
      08/10/2011 at 08:10

      Grazie per la visita. Buona giornata anche a te.
      A presto.

  • RIspondi
    CarlottaD
    08/09/2011 at 18:46

    Concordo: i bignè non devono essere riempiti di panna! ecchecavolo! :))

    • RIspondi
      Ilaria
      08/09/2011 at 19:32

      Proprio oggi in ufficio abbiamo intavolato una conversazione al riguardo, partendo dal presupposto che i miei colleghi si apettavano il Profiteroles sulle scrivanie stamani…

  • RIspondi
    kiarina
    08/09/2011 at 14:09

    Oh mamma, quella colata di cioccolato mi manda in estasi… uno dei miei dessert preferiti, ma non l’ho mai fatto…mi sembra così difficile! Mi consolo guardando la foto… sublime! ;-D un bacione e buon martedì!

    • RIspondi
      Ilaria
      08/09/2011 at 17:48

      Ciao Chiara, buon martedì anche a te.
      Anche per me è difficile resistere al cioccolato fuso.

  • RIspondi
    Elena
    08/09/2011 at 09:04

    mamma mia che bontà!! mi prenderei tutto il piatto

    • RIspondi
      Ilaria
      08/09/2011 at 13:15

      Hai ragione… a me veniva la tentazione di fare come i bambini e rileccare il piatto con le dita.

    Lascia un commento