Carnevale/ Cucina regionale/ Dolci/ In principio era il crostino/ Libro di ricette/ Torte/ Toscana

Schiacciata alla fiorentina con panna

Schiacciata alla fiorentina con panna

Schiacciata-alla-fiorentina

Se anche voi volete essere fiorentini goderecci allora dovete proprio assaggiare la schiacciata alla fiorentina con panna, un vero vanto della città di Firenze. Ci sono pasticcerie in città che preparano ottime schiacciate alla fiorentina con panna, è una sfida a chi la prepara più buona. E le famiglie fiorentine possono forse sottrarsi a questa sfida? Assolutamente no!!

Schiacciata-alla-fiorentina

Inutile dire che ognuno pensa di avere la ricetta più buona che ci sia… lo sapete che noi fiorentini alla fine siamo anche un po’ “presuntuosi” quando si tratta di ricette della tradizione toscana, no?!

Schiacciata-alla-fiorentina

La schiacciata alla fiorentina è un dolce tipico del Carnevale. Tradizionalmente, infatti, veniva preparata proprio per il giovedì grasso. Visto quindi che ci si avvicina a questa data, non c’è momento migliore per condividervi questa ricetta…

Schiacciata-alla-fiorentina

Oramai però la schiacciata alla fiorentina è divenuto un dolce che si prepara tutto l’anno e anche noi la facciamo spesso (qui potete trovare anche una variante con lo yogurt). La schiacciata alla fiorentina è, infatti, un dolce semplice e veloce da preparare, profumatissimo e sofficissimo. Di solito non riempiamo la schiacciata alla fiorentina con la panna perché così si conserva meglio per più giorni, ma se volete una versione davvero golosa vi basterà dividere la schiacciata a metà e farcirla con la panna montata leggermente zuccherata… e il gioco è fatto: avrete così la vostra squisita schiacciata alla fiorentina con panna.

Schiacciata-alla-fiorentina

4.92 da 34 voti
Schiacciata-alla-fiorentina
Schiacciata alla fiorentina con panna
Preparazione
10 min
Cottura
20 min
Tempo totale
30 min
 
Piatto: Dolce
Cucina: Italiana
Porzioni: 6
Autore: Ilaria
Ingredienti
Per la schiacciata alla fiorentina
  • 250 g di farina
  • 170 g di zucchero
  • 3 uova
  • 6 cucchiai di olio di semi
  • 9 cucchiai di latte
  • 1 bustina di lievito
  • scorza grattugiata di 1 arancia
  • sale
Per la farcitura
  • 500 ml di panna fresca
  • 2 cucchiai di zucchero
Per la decorazione
  • zucchero a velo
  • cacao amaro in polvere
Istruzioni
  1. Separare i tuorli dagli albumi. Montare a neve ben ferma gli albumi, aggiungendo un pizzico di sale. Conservare gli albumi montati in frigo fino al momento del loro utilizzo.
  2. Montare i tuorli con lo zucchero fino a ottenere un composto chiaro e spumoso.
  3. Incorporare lentamente i cucchiai di olio e latte (preferibilmente a temperatura ambiente). Unire la buccia grattugiata dell'arancia e aggiungere, poco alla volta, la farina setacciata assieme al lievito.
  4. Incorporare, infine, gli albumi montati a neve mescolando delicatamente dal basso verso l'alto.
  5. Versare il composto in una teglia da forno rettangolare (dimensione circa 20x30 cm) precedentemente imburrata e infarinata.
  6. Cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 20 minuti. Sfornare e togliere dalla tortiera facendo raffreddare completamente su una griglia.
  7. Dividere a metà la torta in modo da formare due strati di altezza simile.
  8. Montare la panna aggiungendo lo zucchero dopo qualche minuto. Distribuire uno strato uniforme di panna sulla superficie dello strato inferiore e ricoprire con l'altro strato. Fare un po' di pressione per far aderire bene e livellare la panna sul bordo esterno eliminando gli eventuali eccessi.
    Schiacciata-alla-fiorentina
  9. Decorare con lo zucchero a velo. Se volete una vera schiacciata alla fiorentina non può mancare al centro il giglio di Firenze con il cacao amaro.
    Schiacciata-alla-fiorentina

 

Potrebbe interessarti

56 Commenti

  • RIspondi
    andrea
    06/06/2016 at 13:39

    le ricette con i cucchiai come misura… dove siamo nel dopoguerra?

    • RIspondi
      Tommy
      06/13/2016 at 22:15

      Ciao Andrea, benvenuto.
      Sono il primo ad apprezzare i commenti costruttivi e pieni d’ironia. Sinceramente questa volta (forse potrai darmi qualche delucidazione sull’argomento) non trovo nessuno spunto stimolante e soprattutto non capisco il legame fra “ricetta con i cucchiai” e “dopoguerra” 😉
      Questa è una ricetta di famiglia, scritta probabilmente ancora prima del dopoguerra. E’una ricetta tipica toscana provata e riprovata.
      Pensa, mio babbo è diventato espertissimo e la fa senza problemi, con i cucchiai.
      Se può esserti d’aiuto, 1 cucchiaio corrisponde mediamente a circa 15 millilitri (ml). Quindi 6 cucchiai di olio di semi corrispondono a circa 90 – 100 ml, 9 cucchiai di latte sono circa 140 – 150ml.

  • RIspondi
    Inco
    03/20/2016 at 16:42

    Questo dolce me li segno é da un pó che cercavo la ricetta. Grazie tesoro.
    Buona domenica

    • RIspondi
      Ilaria
      03/20/2016 at 17:05

      Io l’ho preparata anche oggi… da noi è un classico, ogni tanto va preparata! 🙂

  • RIspondi
    Laura de Vincentis
    02/21/2016 at 19:07

    La sciacciata alla fiorentina è molto buona, ma con la panna diventa superlativa!!!

  • RIspondi
    vickyart
    02/17/2016 at 02:31

    mai fatta questa versione e per di più con la panna, è da provare 🙂

    • RIspondi
      Ilaria
      02/17/2016 at 13:54

      Con la panna è oramai la versione più comune che si trova nelle pasticcerie fiorentine.
      Ma io confesso che la preferisco senza il ripieno… 🙂

  • RIspondi
    delizia divina
    02/12/2016 at 17:57

    che bontà!!!

    • RIspondi
      Ilaria
      02/15/2016 at 22:01

      Ci si leccano non solo i baffi, ma anche le dita… 😉

  • RIspondi
    Alice
    02/12/2016 at 11:53

    è la prima volta che la vedo farcita con la panna…stragolosa questa versione!!!
    baci
    Alice

    • RIspondi
      Ilaria
      02/15/2016 at 22:00

      A Firenze la si trova molto più facilmente con la panna che semplice.

  • RIspondi
    fausta lavagna
    02/10/2016 at 19:05

    dico solo questo: ma-che-fame! Ora vò a consolarmi con un tristissimo grissino…

    • RIspondi
      Ilaria
      02/15/2016 at 21:59

      Dieci grissini = una fetta di schiacciata alla fiorentina… alla fine il conto torna, ma tu hai sgranocchiato di più… 🙂

  • RIspondi
    Daniela
    02/07/2016 at 22:34

    Con la panna è decisamente goloso 🙂
    Bravissima.
    un bacio

    • RIspondi
      Ilaria
      02/10/2016 at 13:38

      Ogni tanto bisogna concedersi qualche sfizio… 😉

  • RIspondi
    Marta
    02/07/2016 at 19:21

    Ciao! Anche se non sono fiorentina non voglio sottrarmi al piacere di farla e mangiarla!!Magari senza riempirla. Dovrebbe essere quasi un pan di spagna da inzuppo o farcita a piacere. giusto?
    E’ bellissima.

    • RIspondi
      Ilaria
      02/10/2016 at 13:38

      E’ più soffice del classico pan di spagna. Solitamente non la si utilizza come torta base da riempire con creme, anche perché ti assicuro che è buonissima anche senza farcia (io la preferisco e la faccio di solito vuota)…
      Un bacio.

  • RIspondi
    delizia divina
    02/06/2016 at 14:10

    Che bella!

  • RIspondi
    La Banda delle Forchette
    02/05/2016 at 10:36

    Ma è fantastica e perfetta! La prima volta che l’ho assaggiata ci è stata regalata da un amico…sei stata bravissima e ti faccio i miei complimenti! Un saluto dalla Toscana! 🙂

    • RIspondi
      Ilaria
      02/10/2016 at 13:35

      Grazie cara! Di solito la facciamo senza panna, ma per Carnevale bisogna esagerare un po’… 🙂

  • RIspondi
    Chiara
    02/04/2016 at 15:35

    non la conoscevo, adesso che ho visto le foto……gnam !

    • RIspondi
      Ilaria
      02/10/2016 at 13:34

      Sono rimasta sorpresa nello scoprire che questa torta tipica fiorentina fosse meno conosciuta di quanto immaginassi… 🙂

  • RIspondi
    veronica
    02/04/2016 at 15:24

    non l’ho mai provata e ora non vedo l’ora d farla complimenti ilaria complimenti

    • RIspondi
      Ilaria
      02/10/2016 at 13:33

      Grazie cara! Da noi la schiacciata alla fiorentina la si prepara molto spesso. Senza panna è anche ottima per la colazione.

  • RIspondi
    LAURA
    02/03/2016 at 22:38

    L’ho vista in giro tra i blog, mi ha sempre ispirato molto ma non l’ho mai fatta, deve essere buonissima così farcita e l’elegante presentazione con lo stemma la rende ancor più invitante…..che peccato non essere a Firenze giovedì grasso!!!
    Baci

    • RIspondi
      Ilaria
      02/04/2016 at 13:27

      Un vero peccato… avresti potuto fare scorpacciate di schiacciate alla fiorentina… 😉

  • RIspondi
    La cucina di Molly
    02/03/2016 at 21:00

    Che delizia, non conoscevo questo dolce tipico di carnevale! Complimenti anche per la decorazione! Buona serata, ciao!

    • RIspondi
      Ilaria
      02/04/2016 at 13:25

      Non può chiamarsi schiacciata alla fiorentina se manca il giglio di Firenze… 🙂

  • RIspondi
    segreti casalinghi
    02/03/2016 at 15:57

    e’ meravigliosa!! lo sai non l’ho mai provata, si vede che e’ golosissima!! da provare 🙂 bacioni cara felice giornata! 😀

    • RIspondi
      Ilaria
      02/04/2016 at 13:24

      Almeno una volta la devi assaggiare… 🙂

  • RIspondi
    ipasticciditerry
    02/03/2016 at 09:34

    Non lo sapevo fosse un dolce di carnevale …anzi, a dir la verità, da noi al super vendono la schiacciata alla fiorentina ma è un altra cosa: è una specie di focaccia salata e con tanto olio e sale sopra. Questa per me è una sorpresa, una golosa sorpresa! Ottima

    • RIspondi
      Ilaria
      02/03/2016 at 13:34

      La schiacciata alla fiorentina nasce come dolce di Carnevale, ma oramai la si trova e la si prepara tutto l’anno. Ma se capiti da Firenze nelle settimane di Carnevale (come ora) la trovi praticamente ovunque.
      Per noi quella che descrivi te mi sa che è la schiacciata all’olio… 🙂

  • RIspondi
    gwendy
    02/03/2016 at 08:30

    Bellissima questa torta con lo stemma!!E con la panna diventa un dolce ancora più ghiotto!!!
    Un bacione

    • RIspondi
      Ilaria
      02/03/2016 at 13:31

      Allo stemma non si può rinunciare… deve proprio esserci… 🙂
      Non ti dico la pazienza per ritagliare tutti quei ricciolini…

  • RIspondi
    Marisa
    02/03/2016 at 00:18

    Sono senza parole 😉
    complimenti !

  • RIspondi
    annalisa
    02/02/2016 at 21:47

    Ma che bello …abbiam preparato oggi la stessa ricetta!!!Ma la tua è più golosa eh eh !!!Ciaooo cara buona serata!

    • RIspondi
      Ilaria
      02/03/2016 at 13:29

      Ma dai… che sincronismo!! 🙂

  • RIspondi
    Enza
    02/02/2016 at 17:21

    non conoscevo questa dolce bonta’…complimenti!!
    un abbraccio

    • RIspondi
      Ilaria
      02/03/2016 at 13:29

      A Firenze è un classico assoluto!

  • RIspondi
    speedy70
    02/01/2016 at 19:47

    Immancabile per carnevale questa schiacciata, ancora più golosa così farcita… complimenti Ilaria è bellissima!!!

    • RIspondi
      Ilaria
      02/02/2016 at 13:02

      Grazie cara! Ieri sera l’ho trovata anche a casa di mia mamma… si sente proprio che il Carnevale si sta avvicinando… 🙂

  • RIspondi
    edvige
    02/01/2016 at 18:14

    Deve essere veramente strepitosa viene voglia di farla subito. Preso nota grazie e buona serata.

    • RIspondi
      Ilaria
      02/02/2016 at 13:01

      Per noi è una tradizione e ogni famiglia ha la sua ricetta… diciamo che nella “gara familiare” stavolta la ricetta di casa mia ha stracciato la ricetta di casa di Tommy… ma non diciamoglielo che tanto non l’ammetterebbe mai rivendicando questa ricetta come sua propria… 😀

  • RIspondi
    Lalla
    02/01/2016 at 18:01

    Mi piace l’idea di un dolce di carnevale diverso dai soliti fritti e …confesso che questo non lo conosco. Mi piace anche l’idea di farlo senza panna 😉 e mi piace quell’idea concreta di soffice che ha.
    Questo lo appunto.
    Buona settimana anche a te!

    • RIspondi
      Ilaria
      02/02/2016 at 13:00

      Oltre a non essere fritto, è anche privo di burro… quindi se ne può mangiare anche un po’ di più… 🙂

  • RIspondi
    i pasticci di caty
    02/01/2016 at 17:03

    Che bella 🙂 complimenti cara!! Io non amo molto questo dolce, ma a vederlo è davvero stupendo! Bacioni

    • RIspondi
      Ilaria
      02/02/2016 at 12:59

      Da noi è tipico, quindi almeno una volta al mese lo facciamo. Con la panna, invece, è un’eccezione che ci concediamo solo di rado.

  • RIspondi
    Virginia Sementilli
    02/01/2016 at 16:46

    L’ho sempre sentita nominare ma mai assaggiata! Credo che ripiena di panna sia molto più golosa, brava!!!

    • RIspondi
      Ilaria
      02/02/2016 at 12:58

      Ciao Virginia, benvenuta nel nostro blog!
      Io non vado matta per la panna montata, quindi la mangio quasi sempre senza il ripieno. Ma ogni tanto uno strappo alla regola piace anche a me! 🙂
      Buona settimana.

  • RIspondi
    SimoCuriosa
    02/01/2016 at 16:28

    che voglia! e pensare che quando ero piccina unmipiaceva. a parte quando il mì babbo tornava che l’aveva fatta riempire di mousse al cioccolato! ahhaha
    l altranno per la prima volta riuscii a farla come volevo… e quest’anno voglio riprovare!
    gnammyyyy
    buona settimana Ilaria!

    • RIspondi
      Ilaria
      02/02/2016 at 12:55

      Io la preferisco semplice, senza la panna. E, così come quando ero piccola, mi piace andare a mangiare gli angoli… ai miei gli facevo sempre rimanere una torta senza angoli prima e senza bordi poi. Se potessi lo fare ancora… 🙂

  • RIspondi
    zia consu
    02/01/2016 at 15:56

    Proprio ieri ho avuto un dibattito con mio marito in merito a questo dolce…e aveva ragione lui! Ora mi toccherà farglielo x penitenza 😛 Grazie x la ricetta ^_^

    • RIspondi
      Ilaria
      02/02/2016 at 12:53

      Non è possibile che abbia vinto lui su una ricetta!!! 🙂 Però sarà una dolce penitenza…

    Lascia un commento