Contorni/ Vegetariano

Patate al forno con la buccia

Patate al forno con la buccia

Patate-al-forno

Non chiamiamola ricetta oggi… piuttosto si tratta di qualche consiglio per preparare delle patate al forno con la buccia croccanti fuori, morbide dentro e belle da vedersi. Non basta, infatti, la sola bontà di un piatto (e sulle patate al forno credo ci sia poco da obiettare… piacciono a tutti), quando arrivano in tavola delle patate tutte sbruciacchiate e mezze nere si perde già la metà della voglia di farne un’abbuffata.

Patate-al-forno

Così, proviamo a vedere qualche piccola “regola” da “rispettare” quando vogliamo fare le patate al forno.
Prima di tutto sarà sicuramente meglio scegliere una patata a pasta gialla, che ha una consistenza più compatta e un livello di umidità maggiore rispetto alla patata a pasta bianca.
Eliminare l’amido poi è fondamentale e per fare questo bisogna sciacquare bene, più volte, sempre con acqua pulita, le patate già tagliate a fette. Questa operazione dovrà essere eseguita fino a quando l’acqua di risciacquo rimane trasparente.
Utilizzare infine una teglia sufficientemente grande da contenere tutte le fette di patate ben distese in modo da evitare che si formino dei mucchietti che renderebbero difficile una cottura uniforme.

Patate-al-forno

Se usate delle patate biologiche potete anche lasciare la buccia (che sarà molto sottile soprattutto per le patate novelle), che in cottura diventa molto croccante. Inoltre, molte sostanze nutritive sono proprio nella buccia, così le vostre patate al forno con la buccia non saranno solo croccanti e buone, ma anche più nutrienti… 🙂

5 da 19 voti
Patate-al-forno
Patate al forno con la buccia
Preparazione
15 min
Cottura
40 min
Tempo totale
55 min
 
Le patate al forno sono un contorno che si abbina benissimo a piatti di carne cotti in forno, ma sono così buone che le patate al forno "stanno bene con tutto".
Piatto: Contorno
Cucina: Italiana
Porzioni: 4
Autore: Ilaria
Ingredienti
  • 1 kg di patate a pasta gialla
  • rosmarino
  • salvia
  • olio evo
  • sale
Istruzioni
  1. Lavare bene le patate sotto l'acqua fredda per togliere tutti i residui di terra.
  2. Tagliare le patate a fette dell'altezza di 2 - 3 mm. Mettere tutte le fette di patate in una ciotola e sciacquarle in acqua corrente fredda fino a quando tutto l'amido è eliminato (l'acqua risulterà trasparente all'interno della ciotola). Eliminare tutta l'acqua e far scolare per qualche minuto. Asciugate le patate con un canovaccio.
  3. Rivestire una teglia con carta forno e disporre tutte le fette di patate in modo che non si sovrappongano troppo.
  4. Cospargere con olio extravergine e salare. Aggiungere delle foglia di salvia e degli aghetti di rosmarino a piacere.
  5. Mettere in forno a 200°C per circa 40 minuti girando le patate quando risulteranno cotte su un lato.

 

Potrebbe interessarti

32 Commenti

  • RIspondi
    cristina
    10/26/2016 at 21:46

    le ho fatte stasera… ottime……
    grazieeeeeee

    • RIspondi
      Ilaria
      10/27/2016 at 13:03

      Ciao Cristina, benvenuta nel nostro blog.
      Piatto semplice, ma spesso nella semplicità si nascondono vere prelibatezze.
      Con le patate non si sbaglia mai!
      Buona giornata.

  • RIspondi
    Mary Vischetti
    04/11/2016 at 14:43

    Queste le facciamo anche qui in Abruzzo, preferibilmente cotte nel forno a legna oppure come si faceva una volta (e come fa ancora la mia mamma), “sotto al coppo” nel camino. Sono di una bontà unica!

    • RIspondi
      Ilaria
      04/12/2016 at 13:32

      Anch’io le ho provate nel forno a legna… ancora più buone. In Toscana tantissimo tempo fa cuocevano le patate sotto la cenere, ma credo che fossero cotte intere, non a fette. Ma devo documentarmi… 🙂

  • RIspondi
    fausta lavagna
    02/01/2016 at 09:08

    uso sempre patate bio! Grazie per i consigli e per queste splendide patate! Pensa che una volta su un libro ho addirittura trovato la ricetta delle bucce di patata arrostite… ecco, lì c’era solo la buccia… fin troppo esagerato, no? Ma le tue le rifaccio :)) Un bacio

    • RIspondi
      Ilaria
      02/01/2016 at 13:46

      Io ho la fortuna di poter usare le patate che coltiva mio babbo e ti giuro non ha limite… patate come se non dovessimo mangiare altro per tutto l’anno! Però sono decisamente più buone di quelle che si trovano normalmente in commercio nei supermercati: rimangono sempre belle compatte e non diventano nere durante la cottura.
      Mi incuriosisce questa storia della ricetta con le sole bucce di patate arrostite. Che sapore potranno mai avere senza la sostanza principale (la patata)?! Bah…

  • RIspondi
    annalisa
    01/31/2016 at 20:25

    Che buone sono davvero invitanti e …grazie per le dettagliate info Ilaria!! Ciaoo carissima ^_^

    • RIspondi
      Ilaria
      02/01/2016 at 13:43

      Sulle patate c’è poco da dire… ma quando vengono tutte nere abbrustolite mi fanno venire una rabbia… 🙂

  • RIspondi
    La cucina di Molly
    01/31/2016 at 00:28

    Che buone queste patate, mai provate con la buccia, sono molto invitanti! Buona domenica, ciao!

    • RIspondi
      Ilaria
      02/01/2016 at 13:42

      Quando le mangi non ti accorgi neanche che hanno la buccia…

  • RIspondi
    Marisa
    01/28/2016 at 23:58

    da fare assolutamente 😉 😉

    • RIspondi
      Ilaria
      01/29/2016 at 14:08

      Lo scorso fine settimana le abbiamo cotte nel forno a legna e sono state ancora più saporite… 🙂
      Un bacio.

  • RIspondi
    saltandoinpadella
    01/28/2016 at 17:38

    Mamma mia che meraviglia, la prima foto fa venire una fame

    • RIspondi
      Ilaria
      01/29/2016 at 14:07

      Io a un bel piatto di patate come contorno non rinuncio mai, ma ne sono così golosa che per me vanno benissimo anche come piatto unico!
      Buon fine settimana.

  • RIspondi
    lory b
    01/28/2016 at 15:57

    Uh mamma che visione, sarebbero perfette anche per merenda 🙂 le adoro!!!!
    Un bacione cara, buon pomeriggio!!

    • RIspondi
      Ilaria
      01/29/2016 at 14:07

      Con un sacchetto di patatine sulla scrivania finirei per mangiarmele tutte senza neanche accorgermene… 🙂

  • RIspondi
    Lalla
    01/27/2016 at 21:29

    Ha mangiato le patate con la buccia fatte a mo di chips e mi sono sempre riproposta di farle ma…mai l’ho fatto, credo che queste indicazioni questa volta mi spingano a provare. E in fretta ;-).

    • RIspondi
      Ilaria
      01/28/2016 at 13:29

      In fondo si risparmia il tempo per sbucciarle e ci si guadagna in croccantezza e vitamine… quindi solo vantaggi… 🙂
      Ma confesso che anch’io il 90% delle volte le sbuccio: la forza dell’abitudine…

  • RIspondi
    i pasticci di caty
    01/27/2016 at 17:54

    Come mi piacciono le patate! Io le faccio davvero in mille modi! Cosi lavandole per bene e asciugandole non le faccio mai per via del tempo che è sempre poco! Ma hanno un’aspetto davvero speciale!! Le mangerei ora! Un abbraccio!

    • RIspondi
      Ilaria
      01/28/2016 at 13:28

      Io le ho messe in teglia ancora bagnate, il problema dell’acqua tanto c’è solo con l’olio bollente… 😉

  • RIspondi
    speedy70
    01/26/2016 at 20:47

    Brava Ilaria, pure io le faccio sempre con la buccia… quanto mi piacciono!!!!

    • RIspondi
      Ilaria
      01/27/2016 at 13:14

      Io ricordo sempre di aver mangiato le patate con la buccia in Inghilterra, tanti anni fa, a casa di amici e lì rimasi un po’ perplessa. Poi però ho rivalorizzato solo di recente la cottura con la buccia.

  • RIspondi
    delizia divina
    01/26/2016 at 18:27

    Buone cosi semplici!

    • RIspondi
      Ilaria
      01/27/2016 at 13:12

      Le patate sono un piatto tanto semplice quanto buono… 🙂

  • RIspondi
    Chiara
    01/26/2016 at 07:17

    appena trovo delle patate di sicura provenienza provo la tua ricetta, qui le patate vanno a ruba !

    • RIspondi
      Ilaria
      01/26/2016 at 13:00

      Non me ne parlare… io mangerei patate tutti i giorni… 🙂

  • RIspondi
    edvige
    01/25/2016 at 17:24

    Buone da fare. Buona serata

    • RIspondi
      Ilaria
      01/25/2016 at 21:59

      Alle patate non si può dire di no… in qualsiasi modo siano cucinate.
      Un bacio!

  • RIspondi
    gwendy
    01/25/2016 at 17:00

    in effetti con la buccia sono più belle e presentabili!!!Senz’altro una ricetta da provare!!
    Buona serata

    • RIspondi
      Ilaria
      01/25/2016 at 21:59

      Noi usiamo le patate dell’orto di mio babbo, quindi siamo sicuri a mangiare anche la buccia… 🙂

  • RIspondi
    zia consu
    01/25/2016 at 16:52

    Davvero ottime. Io le sbollento qualche minuto per fargli perdere l’amido e poi via in forno..non sto a raccontarti che vanno a ruba 😛

    • RIspondi
      Ilaria
      01/25/2016 at 21:58

      Non ho mai provato a sbollentare le patate prima di cuocerle in forno. Mi incuriosisce… ci proverò!

    Lascia un commento