Dolci

Sabbiosa alla pesca gialla

 Sabbiosa alla pesca

Finalmente ci siamo decisi… è giunta l’ora anche per noi di partecipare a un contest. Vista la mia passione per tutto quello che è dolce, ho deciso di cimentarmi per questa prima volta proprio con una torta. Dopo aver lungamente meditato su cosa presentare (mica potevamo sfigurare alla nostra prima partecipazione… 🙂 ) ho optato per una sabbiosa alla pesca gialla. La stagione mi ha aiutata nella scelta perché in questo periodo le pesche sono ottime, talmente dolci da sembrare nettare.
Si tratta di una torta sostanzialmente semplice (non richiede infatti lunghi tempi di preparazione). Si presta inoltre a essere abbinata a vari frutti: la ricetta originale prevedeva il mango, ma ho preferito abbinarla al sapore più delicato della pesca.

Con questa ricetta partecipamo al contest Cucinando… Dolcemente di Io… così come sono…. Speriamo che possa piacervi.

 

 

Ingredienti per la pasta

300 gr Farina
100 gr Burro
100 gr Zucchero
1 Uovo
1 Tuorlo
buccia grattugiata di 1 Limone
60 gr Mandorle spellate
½ cucchiaino Lievito

 

Ingredienti per la crema

2 Tuorli
40 gr Zucchero
300 cl Latte
20 gr Farina
1 Pesca gialla

 

Preparazione

1. Cominciamo con il preparare la pasta. Far tostare le madorle in forno per qualche minuto, farle raffreddare e tritarle finemente. Se non riuscite a trovare le mandorle spellate potete procedere così.

2. Disporre sulla spianatoia la farina setacciata con lo zucchero, mettere al centro il burro ammordibito diviso a pezzetti e tutti gli altri ingredienti. Impastare velocemente. Avvolgere la pasta con la pellicola e lasciarla riposare in frigorifero per una mezz’ora.

3. Nel frattempo preparare la crema (per il procedimento vedere qui). Farla raffreddare completamente cospargendo la superficie con dello zucchero per evitare che si formi la crosticina.

4. Dividere la pasta in tre parti uguali. Stendere la pasta formando da ognuna un disco del diametro di circa 22 cm. Bucherellare la superficie della pasta e cuocere in forno preriscaldato a 180°C per circa 15 minuti, fino a quando i dischi non avranno assunto un colore leggermente dorato. Una volta cotti, lasciarli raffreddare completamente.

5. Sbucciare la pesca e tagliarla a cubetti piccoli. Incorporarli alla crema ormai fredda mescolando delicatamente.

6. Preparare la torta: stendere uno strato di crema alla pesca (la metà) sopra un disco di pasta. Sovraporre un altro disco e ricoprirlo a sua volta con la restante crema. Adagiare sopra l’ultimo disco di pasta e decorare a piacere.

7. Per la decorazione io ho usato dello zucchero a velo (col quale ho ricoperto tutta la superficie della torta), mezza pesca gialla (che ho tagliato a fettine sottili), due fettine di prugna per dare un po’ di colore e circa 100 cl di panna montata.

Potrebbe interessarti

18 Commenti

  • RIspondi
    terry
    09/07/2011 at 18:55

    Che torta spettacolare! complimenti!!!!

    • RIspondi
      Ilaria
      09/08/2011 at 22:10

      Grazie mille!!! Sei troppo gentile.
      Un abbraccio.

  • RIspondi
    Federica
    09/06/2011 at 07:28

    Pensavo fosse una specie di torta margherita e invece è molto più golosa di quanto immaginassi! Quel doppio strato di crema che avvolge le pesche dolci e succose è libidinoso. Un bacio, buona giornata

    • RIspondi
      Ilaria
      09/06/2011 at 08:22

      Ciao Federica. Grazie per essere passata.
      Un abbraccio.

  • RIspondi
    ste
    09/06/2011 at 00:29

    Bella brava Ilaria,
    ti volevo segnalare di guardare il sito della senape Maille, c’e’ un concorso con in palio we a Parigi, cosi’ magari ci torni.
    A presto
    ste

    • RIspondi
      Ilaria
      09/06/2011 at 08:19

      Grazie Stefano, vado subito a dare un’occhiata al concorso… magari riparto e lascio a casa i’Tama… 🙂 🙂

  • RIspondi
    cinzia
    09/05/2011 at 23:38

    che bella idea fare i dischi e poi una sorta di millefoglie di frolla
    immagino il gusto!

    • RIspondi
      Ilaria
      09/05/2011 at 23:55

      Con il vantaggio che la frolla si mantiene meglio della sfoglia… rimane croccante anche il giorno dopo (se riesci a far arrivare il dolce al giorno dopo…).
      A presto.

  • RIspondi
    concetta
    09/05/2011 at 18:47

    wow, che meraviglia, ne mangerei volentieri qualche fettona

    • RIspondi
      Ilaria
      09/05/2011 at 21:20

      Ciao Concetta, grazie per la visita. Stasera abbiamo dato fondo al vassoio, son rimaste solo le briciole…

  • RIspondi
    glo83
    09/05/2011 at 16:22

    è meravigliosa!!! mi sembra di sentirne già il sapore!!! complimenti! 😉

    • RIspondi
      Ilaria
      09/05/2011 at 21:19

      Ne era rimasto giusto un piccolo pezzo che stasera ci siamo letteralmente litigati.

  • RIspondi
    Maria
    09/05/2011 at 14:26

    con le pesche e la panna! una bontà:)in bocca al lupo per il contest!
    un bacione:)

    • RIspondi
      Ilaria
      09/05/2011 at 21:08

      Grazie!! Anzi, crepi il lupo!!!

  • RIspondi
    federica
    09/05/2011 at 10:03

    mamma mia che delizia!baci!

    • RIspondi
      Ilaria
      09/05/2011 at 13:59

      Ciao Federica, grazie per la visita.
      A presto.

  • RIspondi
    stefania
    09/05/2011 at 09:55

    ma che delizia e che profumo deve avere questa tua torta, mi piace molto la tua scelta del frutto, la presca gialla la preferisoc di gran lunga al mango. Complimenti e un abbraccio

    • RIspondi
      Ilaria
      09/05/2011 at 13:58

      Abbiamo gli stessi gusti… anch’io la preferisco.
      Un abbraccio.

    Lascia un commento