Liquori

Prugne secche sotto spirito

Prugne secche sotto spirito

La calura estiva ancora imperversa e pensare alle fredde sere d’inverno sembra qualcosa di così remoto… 

Purtroppo non è così e anche io, che sono un amante sfegatato del caldo (va bene anche torrido), presto dovrò rassegnarmi a giornate fredde, buie e piovose. 

Il lato positivo dell’inverno (forse l’unico, a mio vedere le cose) è che quasi ogni sabato sera riuniamo tutte le nostre famiglie a cena. Ed è in queste occasioni che dalla dispensa saltano fuori le ciliegie sotto spirito, le ciliegie sotto zucchero, il liquore alla liquirizia, il nocino …. e qualche altra diavoleria che ancora devo sperimentare.

Questo inverno assaggeremo anche le prugne secche sotto spirito… anche se in verità il primo barattolo lo abbiamo quasi già finito…

 

Ingredienti

500 gr di prugne secche confezionate senza nocciolo
200 ml di cognac
100 ml di Martini rosso
100 ml di alcool alimentare a 90°
1 bastoncello di cannella
3 chiodi di garofano
4 cucchiai di zucchero

 

Preparazione

1. In un recipiente mescolate i liquori con lo zucchero fino al completo scioglimento dello zucchero.

2. Sul fondo di una caraffa sterilizzata mettete la cannella e 3 chiodi di garofano.

3. Mettete le prugne e aggiungete il liquore avendo cura di non riempire troppo e facendo in modo che le prugne rimangano completamente sommerse. Se i frutti tendono a salire in superficie e galleggiare, utilizzate alcuni dischetti da sott’olio per tenerle sommerse.

4. Riponete per almeno due mesi al buio in luogo fresco e asciutto.

You Might Also Like

22 Comments

  • Reply
    Le Ricette di Tina
    08/11/2011 at 08:53

    Buongiorno..il liquore alla liquirizia l’ho fatto ed è eccezzionale!!che buone queste prugne..bellissime ricette complimenti!!!buona giornata

    • Reply
      Ilaria
      08/11/2011 at 10:39

      Grazie mille Tina e buona giornata anche a te.

  • Reply
    Le Ricette di Tina
    08/11/2011 at 08:54

    p.s. grazi per il suggerimento proverò subito 🙂

  • Reply
    Elisa
    08/11/2011 at 11:35

    Bella l’idea, devono essere proprio buone!

    • Reply
      Ilaria
      08/11/2011 at 11:59

      Da noi sono andate a ruba appena aperte. Abbiamo dovuto nascondere il barattolo per salvarne un po’ per gli amici.

  • Reply
    Tommy
    08/11/2011 at 12:04

    Fortuna che ne abbiamo ancora in cantina 🙂

  • Reply
    stefania
    08/11/2011 at 13:44

    A me le prugne secche piacciono molto, lo stesso vale per la frutta sotto spirito anche se per il momento mi sono cimentata solo con amarene e ciliege. Proverò di sicuro questa ricetta che sto già trascrviendo nella mia agendina. Un abbraccio a entrambi e mi unisco ai follower, se vi va di fare un saltino da me mi farebbe piacere.

    • Reply
      Tommy
      08/11/2011 at 13:50

      Ciao Stefania, grazie della visita!
      Ci uniamo anche noi ai followers e verremo spesso a trovarti!

      Grazie e buona giornata!
      Tom & Ila

  • Reply
    CarlottaD
    08/11/2011 at 14:03

    Non è mica detto che passerete i vostri sabati invernali solo con le famiglie eh.. io mi prenoto :))

    • Reply
      Tommy
      08/11/2011 at 14:10

      Ah ah ah, potrebbe essere un’idea … attenta che ti prendiamo in parola… un ritrovo di foodblogger amici! Sai che l’idea mi piace?

      Effettivamente siamo pantofolai e spesso il fine settimana è l’unico momento in cui possiamo stare tutti assieme e noi a far danno in cucina.

  • Reply
    Fico&Uva
    08/11/2011 at 14:50

    Uh quante belle conserve!! Noi abbiamo fatto il nocino e il liquore di liquirizia… la frutta sotto spirito non l’abbiamo mai provata! Me l’appunto! Ciao Fico&Uva

    • Reply
      Ilaria
      08/11/2011 at 15:01

      Ciao, piacere di conoscervi e grazie per la vostra visita. Ho fatto anch’io un salto da voi.

  • Reply
    aria
    08/11/2011 at 14:55

    come te le invidio! da piccola sognavo che, una volta grande, avrei preparato queste delizie cosi come faceva la mia nonna, ma sono diventata allergica ormai a tutta la frutta…e quindi non le faccio per non cadere in tentazione…di procurarmi uno shock anafilattico! però come ne addenterei una……

    • Reply
      Ilaria
      08/11/2011 at 15:04

      Mi spiace per le tue allergie. Certo che è dura non poter mangiare molti dei frutti che ci tentano in questa stagione.

  • Reply
    Le Rocher
    08/11/2011 at 18:39

    Bella ricetta, devono essere una vera squisitezza!

    • Reply
      Ilaria
      08/11/2011 at 21:46

      Queste prugne hanno riscosso un gran successo. Son piaciute a tutti i volontari che le hanno assaggiate. 🙂

  • Reply
    Penna e Forchetta
    08/12/2011 at 04:07

    Avete detto sabato, giusto? A che ora? 😀

    • Reply
      Ilaria
      08/12/2011 at 08:03

      Te ne teniamo da parte qualcuna…

  • Reply
    Laura
    08/12/2011 at 07:11

    Molto interessante questo modo di preparare le prugne, io però sono tanto golosa che le mangio secche appena fuori dalla scatola! Buon ferragosto, Laura

    • Reply
      Ilaria
      08/12/2011 at 08:05

      Hai ragione, appena apri la confezione ti viene voglia di mangiarne una dietro l’altra. Infatti ne avevamo prese più confezioni per essere sicuri di riuscire a conservarne qualcuna per questo piatto… 🙂
      Buon ferragosto anche a te.

  • Reply
    marina
    08/21/2012 at 17:29

    Si possono conservare le prugne secche sotto marsala secco?

    • Reply
      Tommy
      08/22/2012 at 14:09

      Ciao, sinceramente non ho mai provato le prugne sotto marsala ma visto che la gradazione alcolica è circa 18 puoi provarci.
      Secondo me vengono buone… quasi quasi le provo con il vinsanto!

      Ciao, se ti va fammi sapere!

    Leave a Reply