Carne

Ossibuchi di tacchino

Ossibuchi di tacchino

Ho ritrovato la ricetta per gli ossibuchi di tacchino fra i vecchi post, lasciati lì nel dimenticatoio. Per tanto tempo sono stato lontano dal blog ed effettivamente è trascorsa un’era geologica fra un post pubblicato e l’altro.

Succede a volte che le esigenze della vita ti portino ad allontanarti dai tuoi angoli di confort, dove puoi concederti un momento di svago e di distrazione. Il blog è stato sacrificato per troppo tempo a causa del lavoro, della nuova casa e di qualche mio problema di salute.

Adesso che le cose si stanno lentamente rimettendo sui binari della normalità (non viaggio più per lavoro, i lavori in casa sono quasi terminati, la salute si aggiusterà presto), scrivere qualche ricetta mi restituisce quel pezzetto di quotidianità che mi mancava da troppo tempo.

E così eccomi di nuovo qua, a pubblicare gli ossibuchi di tacchino! E’ una ricetta che risale a quando vivevo (quasi da vitellone) in affitto. In quel periodo ho dato una decisa sterzata al mio stile di vita, fino a quel momento caotico, stressante e senza punti fermi.

Sono anni che ricordo con molto piacere, difficili ma allo stesso tempo ricchi di cose belle: sono nate nuove amicizie, alcune si sono rinforzate altre perse perché così era giusto.

Forse avrei dovuto presentare una ricetta più ricca, più complessa, più buona. La scelta è caduta sugli ossibuchi di tacchino perché rappresentano parte del mio passato, perché rivedere quelle foto mio ha riportato indietro nel tempo facendo riaffiorare emozioni che in parte avevo dimenticato.

5 da 2 voti
Ossibuchi-di-tacchino
Ossibuchi di tacchino
Preparazione
10 min
Cottura
45 min
Tempo totale
55 min
 
Piatto: Secondo piatto
Cucina: Italiana
Keyword: tacchino
Porzioni: 4 persone
Calorie: 278 kcal
Autore: Tommy
Ingredienti
Per il tacchino
  • 400 g ossibuchi di tacchino 4 pezzi
  • 50 g farina
  • olio evo
  • 1/2 carota
  • salvia 3 foglie
  • 1 spicchio d'aglio
  • 100 ml vino bianco
  • 100 ml passata di pomodoro
  • rosmarino
  • sale
  • pepe
Per i piselli
  • 500 g piselli
  • olio evo
  • sale
  • pepe
  • rosmarino 1 rametto
  • 1 spicchio d'aglio
  • acqua
Istruzioni
Preparazione ossibuchi di tacchino
  1. In una padella mettete a scaldare un fondo d'olio, l'aglio e la carota tritati finemente, la salvia e il rosmarino.

  2. Aggiungete gli ossibuchi di tacchino dopo averli infarinati e cuocete per 10/15 minuti girando spesso. A metà cottura sfumare con il vino bianco. 

  3. Quando il vino sarà evaporato, aggiungete la passata di pomodoro. Aggiustate di sale e pepe e portate a cottura.

Preparazione piselli
  1. Contemporaneamente alla preparazione del tacchino, prendete una piccola pentola, coprite il fondo di olio, aggiungete il rosmarino e l'aglio intero. Fate soffriggere leggermente, poi aggiungete i piselli. 

    Fate insaporire e aggiungete acqua calda a quasi a coprire. Aggiustate di sale e pepe e portate a cottura. 

Valori nutrizionali
Ossibuchi di tacchino
Quantità per porzione
Calorie 278 Calorie derivate da grassi 36
% della quantità giornaliera*
Grassi Totali 4g 6%
Grassi saturi 1g 5%
Colesterolo 51mg 17%
Sodio 239mg 10%
Potassio 608mg 17%
Carboidrati totali 30g 10%
Fibra alimentare 7g 28%
Zuccheri 8g
Proteine 24g 48%
Vitamina A 47.6%
Vitamina C 63.8%
Calcio 13.4%
Ferro 38.6%
* I valori percentuali giornalieri sono basati su una dieta di 2000 calorie. I valori nutrizionali riportati nella scheda hanno un carattere puramente indicativo. Pertanto potrebbero essere errati e non completi.

Ossibuchi-di-tacchino

 

Potrebbe interessarti

2 Commenti

  • RIspondi
    m4ry
    10/05/2018 at 12:18

    Bentornato <3

    (L'ossobuco mi piace tantissimo, mi ricorda l'infanzia… anzi, mi hai fatto venir voglia di prepararlo)

    • RIspondi
      Tommy
      10/05/2018 at 14:59

      Ciao Mary carissima!!! Grazie!!! E’ stato un periodo lungo e difficile ma ho tanta voglia di ricominciare!
      Ho dato una spennellata al blog, recuperato qualche vecchia foto (di nuove, purtroppo, ne ho poche) e scritto qualche ricetta.
      Dai, si riparte 🙂

    Lascia un commento