Cucina regionale/ Dolci/ Lievitati/ Toscana

Schiacciata con l’uva

Schiacciata-uva-toscano

 Schiacciata con l’uva

La schiacciata con l’uva è un tipico dolce toscano che si prepara con l’impasto del pane, particolarmente adatto perché non salato. E’ tipico del periodo della vendemmia e ha chiare origini contadine, come la maggior parte delle ricette popolari. 

L’uva generalmente usata è il canaiolo, molto diffusa in Toscana e spesso usata nella preparazione del Chianti. Mia nonna prepara una versione della schiacciata con l’uva completamente diversa, fatta con il lievito per dolci (che chiama panello).

5 da 4 voti
Schiacciata-uva-toscana
Schiacciata con l'uva
Preparazione
3 h 30 min
Cottura
55 min
Tempo totale
4 h 25 min
 
La schiacciata con l'uva è il tipico dolce della vendemmia preparato in Toscana. La ricetta tradizionale prevede di prepararlo con l'impasto del pane e abbondante uva appena raccolta dalla vigna.
Piatto: Dolce
Cucina: Italiana
Porzioni: 8
Autore: Tommy
Ingredienti
  • 500 g di farina 0
  • 150 g di zucchero
  • 250 ml di acqua
  • 10 g di lievito di birra
  • 1 kg di uva nera
  • 3 cucchiai di anice
  • olio evo
Istruzioni
  1. Per prima cosa preparate la pasta. Sciogliete il lievito di birra in poca acqua tiepida assieme a un cucchiaino di zucchero. Mescolate e lasciate attivare per 10 minuti.
  2. Unite la farina e 100 g di zucchero, disponete a fontana e unite il lievito disciolto. Lavorate a lungo aggiungendo l'acqua rimanente. Aggiungete un cucchiaio di semi di anice e lavorate ancora. L'impasto dovrà essere morbido ma non appiccicoso. Formate una palla e lasciate lievitare per 2 ore in un luogo tiepido (solitamente metto in forno con la luce accesa).
    Schiacciata-uva-impasto
  3. Prendete 2/3 di pasta lievitata, stendete con le mani fino a coprire il fondo di una leccarda (mettete sotto un foglio di carta da forno). Disponete metà acini precedentemente lavati e asciugati, cospargete con metà dello zucchero rimasto, un cucchiaio di anici e un filo d'olio. Pressate leggermente l'uva in modo che affondi nella pasta.
    Schiacciata-uva-impasto-preparazione
  4. Stendete la pasta rimanente, adagiate sul primo strato di torta, cospargete con l'uva, lo zucchero e l'anice rimasto.
    Schiacciata-uva-teglia
  5. Pressate leggermente l'uva e passate in forno a 180°C per 55 minuti.

 

Potrebbe interessarti

10 Commenti

  • RIspondi
    Ilaria
    10/07/2014 at 22:35

    Anche a noi ci garba parecchio… 🙂

  • RIspondi
    Lauradv
    10/03/2014 at 00:34

    Questa è una preparazione tipica di questo periodo autunnale, mi garba proprio tanto!

  • RIspondi
    Chiara
    10/02/2014 at 23:18

    l’aspetto è molto invitante, bellissime foto !

    • RIspondi
      Ilaria
      10/07/2014 at 22:35

      Questo dolce è una vera tradizione in famiglia, anche se ognuno di noi ha praticamente la sua ricetta “personale”. Chi lo vuole con il lievito di birra, chi con il lievito per dolci, chi con il soffritto, chi senza soffritto, chi con l’uva senza semi… Ma qualsiasi sia la versione preparata finisce sempre in fretta.

  • RIspondi
    Diana Sánchez
    10/01/2014 at 18:43

    Uy se ve rico aquello

  • RIspondi
    Claudia Di Nardo
    10/01/2014 at 17:44

    Non l’ho mai assaggiata, deve essere di un buono! Foto bellissime.. Un bacio

    • RIspondi
      Tommy
      10/02/2014 at 22:31

      Ciao Claudia, grazie per i complimenti 😉 A me piace ma se devo essere sincero preferisco non metterci l’olio…

  • RIspondi
    Serena Santarelli
    10/01/2014 at 15:56

    Bravi ! Buonissima

  • Lascia un commento