Primi piatti/ Riso/ Vegetariano/ Veloci

Risotto al topinambur

Risotto al topinambur

Risotto al topinambur

Il risotto al topinambur mi incuriosiva proprio. Leggevo spesso di preparazioni fatte con questo tubero dal nome “altolocato”… il topinambur! Aveva un che di misterioso ed ero troppo curioso di scoprire di cosa si trattasse e di quale gusto potesse avere. Un giorno l’ho scovato al supermercato e me ne sono accaparrato una discreta quantità.
Non ho voluto provare ricette speciali, volevo sentire il suo sapore preparando qualcosa di molto semplice. E visto che in casa andiamo matti per i risotti, ho provato a preparare il risotto al topinambur. Ci è piaciuto molto e presto lo proverò in qualche altra versione… Per il momento vi lascio questo gustoso risotto al topinambur.

Risotto al topinambur

5 da 7 voti
Risotto al topinambur - small
Risotto al topinambur
Preparazione
10 min
Cottura
30 min
Tempo totale
40 min
 
Il risotto al topinambur è un risotto molto semplice da preparare. Lo potete preparare anche all'ultimo minuto perché richiede davvero poco tempo.
Piatto: Primo piatto
Cucina: Italiana
Porzioni: 4
Autore: Tommy
Ingredienti
  • 240 gr di riso carnaroli
  • 250 gr di topinambur
  • 1 lt di brodo vegetale
  • 1 scalogno
  • olio evo
  • sale
  • pepe
  • parmigiano
Istruzioni
  1. Pulite i topinambur privandoli della buccia. Lavateli e tagliateli a piccoli pezzetti.
    Topinambur
  2. Scaldate un fondo d'olio in una padella, aggiungete lo scalogno tagliato molto sottile e fate soffriggere per qualche minuto.
  3. Quando lo scalogno sarà imbiondito aggiungete il topinambur e rosolate per alcuni minuti. Aggiungete il riso e fatelo tostare per qualche minuto. Portate a cottura aggiungendo il brodo vegetale man mano che lo richiede.
  4. A cottura ultimata unite il formaggio, lasciate riposare per 2 minuti e servite con una spolverata di pepe di mulinello.
    Risotto al topinambur

 

Potrebbe interessarti

24 Commenti

  • RIspondi
    tina
    06/27/2013 at 22:38

    e cosi mi prendete per la gola,lo sapete,vero???

    • RIspondi
      Ilaria
      06/29/2013 at 16:59

      Finalmente siamo riusciti anche noi ad assaggiare questo topinambur… e devo dire che ci è piaciuto molto, anche cucinato in modo così semplice.
      Buon fine settimana.

  • RIspondi
    CuorediSedano
    06/13/2013 at 21:31

    L’aspetto è molto invitante… Complimenti!
    Grazie per la ricetta tutta da provare.
    Un abbraccio

    • RIspondi
      Ilaria
      06/13/2013 at 22:18

      Grazie a te per essere passata a trovarci.
      Contraccambio l’abbraccio.

  • RIspondi
    artù
    06/06/2013 at 22:49

    mi volete proprio prendere per la gola?? cari amici miei dire risotto e dire topinambur ad una piemontese significarla renderla felice!!! vi adoro!!

    • RIspondi
      Ilaria
      06/06/2013 at 23:23

      Allora dovremo venire a farne scorta in Piemonte visto che qui a Firenze sono quasi introvabili. Una vera rarità. Li abbiamo trovati per caso due volte al supermercato, ma da qualche settimana non si vedono più. Non so se questo non sia il periodo, ma mi sa che non ce n’è più traccia in giro di topinambur… 🙂
      Un abbraccio.

  • RIspondi
    Isabeau
    06/06/2013 at 20:27

    Ciao! Che risotto!
    Devo ammettere di non aver mai provato i Topinambur, probabilmente perchè qui a Roma non sono consueti. Anzi sai che non credo di averli mai nemmeno visti sui banchi?
    Però devono avere un sapore particolare se vengono tanto apprezzati al nord, da provare!

    • RIspondi
      Ilaria
      06/06/2013 at 23:22

      Constato con piacere che non eravamo gli unici a non averli mai assaggiati prima. Ci sentivamo un po’ fuori dal gruppo non avendoli neanche mai visti fino a un mesetto fa. Anche qui a Firenze non sono molto conosciuti… forse adesso cominciano a diffondersi un pochino, ma sono ancora una rarità: praticamente on si trovano mai a vendere.
      Però almeno una volta sono da assaggiare. Hanno un sapore davvero molto particolare.
      Un abbraccio.

  • RIspondi
    delizia divina
    06/06/2013 at 20:20

    che buoni i risotti…troppo goloso questo!

    • RIspondi
      Ilaria
      06/06/2013 at 23:19

      Anche per me i risotti sono imbattibili. Non mi stancano mai!

  • RIspondi
    lory b
    06/06/2013 at 13:16

    In Piemonte li usiamo tantissimo, ho qualche pianta in giardino che curo con amore, adoro questo delicato tubero 🙂
    Ottimo il risotto, speciale intinto nella bagna cauda!!
    Un abbraccio!!!

    • RIspondi
      Ilaria
      06/06/2013 at 23:19

      Che fortunata ad averne delle piante nel giardino… qua da noi già si fa fatica a trovarne al supermercato, figurati se mi mettessi a cercare le piantine. Immagino che strabuzzerebbero tutti gli occhi davanti a un eventuale richiesta di una piantina di topinambur… 🙂 Non è molto conosciuto qui da noi.
      Sicuramente verrò a sbirciare da te alla ricerca di qualche ricetta con il topinambur.
      Un bacio.

  • RIspondi
    Caro
    06/06/2013 at 11:48

    da provare di sicuro! 🙂 deve essere buonissimo! 😉 buona giornata ragazzi, un bacione! 🙂

    • RIspondi
      Ilaria
      06/06/2013 at 23:16

      E’ stato il primo esperimento con il topinambur e siamo rimasti sul semplice non sapendo che sapore potesse avere. Ma abbiamo già fatto il bis aggiungendo altre verdure… 🙂

  • RIspondi
    Babe
    06/05/2013 at 15:35

    Oh io li adoro, con quel gusto meraviglioso che va dal carciofo alla patata.
    Strano ed indescrivibile.
    Mai mangiato nel risotto sai?
    E’ così invitante che dovrò provarlo!
    Bacini

    • RIspondi
      Tommy
      06/05/2013 at 21:27

      E’ vero, assomiglia anche alla patata!
      Noi lo abbiamo provato nel risotto (anche con gli asparagi) e ci è piaciuto. Dobbiamo però provarlo in altre versioni. Se hai qualche ricetta nel blog più tardi vengo a sbirciare 🙂
      Un abbraccione

  • RIspondi
    semplicemente buono
    06/05/2013 at 14:47

    Ciao! come state?
    anche noi non ci siamo mai cimentate con il topinambur, lo abbiamo sempre considerato un pò difficile da lavorare ed abbinare…
    ma questo risotto è davvero un buon punto di partenza per imparare ad utilizzarlo!!!
    A presto

    • RIspondi
      Tommy
      06/05/2013 at 21:26

      Ciao!! Va discretamente… anche se il tempo manca! Ho tantissimi impegni e ultimamente sono poco presente nel blog. Spero passi questo periodo 🙂
      Ne abbiamo provato una versione con gli asparagi che ancora non abbiamo pubblicato… l’abbinamento mi è piaciuto.
      Un abbraccio!

  • RIspondi
    elena
    06/05/2013 at 13:56

    mai usati nemmeno io. Una domanda li sbucci tipo le patare per intenderci??? ho visto che al supermercato ci sono e quasi quasi provo questa ricetta

    • RIspondi
      Tommy
      06/05/2013 at 21:24

      Sì, si sbuccia come le patate, poi si taglia a pezzetti (almeno per il risotto).
      Ultimamente non l’ho più trovato al supermercato 🙁

  • RIspondi
    cucinalà
    06/05/2013 at 13:52

    Ecco pure io sono affascinata dal nome, ma non so non son mai riuscita a provarlo… Questo risotto però m’ispira, mi sa che proverò.
    Ma dimmi: è dolce?

    • RIspondi
      Tommy
      06/05/2013 at 21:22

      Il sapore non è forte. E’ simile al carciofo ma nella versione più delicata. A me piace un sacco!

  • RIspondi
    Raffy
    06/05/2013 at 13:48

    adoro il topinambur, ma qui non riesco a trovarlo… che delizia questo risotto!

    • RIspondi
      Tommy
      06/05/2013 at 21:17

      Anche a me piace tantissimo il sapore, simile al carciofo ma più delicato. Effettivamente non è facile trovarlo neanche da noi.

    Lascia un commento