Primi piatti

Tortelli di patate

Tortelli di patate al ragù

Il brutto tempo di questi ultimi giorni ci ha proprio messo voglia di strogolare un po’… e così abbiamo rimesso in funzione tutte, o quasi, le apparecchiature della cucina. A pensarci bene era un bel po’ di tempo che avevamo voglia di provare a fare i tortelli di patate e questo ci è sembrato il momento giusto. Ehhh… quando passa l’ispirazione bisogna approfittarne al volo!!!

Questo piatto è tipico del Mugello, forse non troppo conosciuto nel resto d’Italia quanto invece meriterebbe. Basti pensare che persino a Firenze è difficile trovare i tortelli di patate nei vari ristoranti del centro. Per i fiorentini però, durante il periodo estivo è un immancabile appuntamento una cena “alla bona” con un piatto di tortelli casalinghi in una delle decine di sagre paesane che quasi ogni paese del Mugello organizza.
Il condimento ideale per i tortelli di patate è il ragù di carne, ma si possono accompagnare anche con una semplice salsa al pomodoro o con un veloce condimento burro e salvia. Noi li abbiamo serviti con il sugo di carne (ovviamente fatto in casa!).

Come per tutti i tipi di pasta fresca con ripieno anche i tortelli di patate possono essere conservati in freezer. Basta farli prosciugare all’aria (ben infarinati) e poi metterli nel congelatore per qualche ora distesi su dei teli o vassoi di carta infarinati. Quando saranno congelati metteteli in dei sacchetti da freezer che conserveremo ben sigillati. In questo modo non correremo il rischio che si attacchino tra di loro.

 

Tortelli di patate

Ingredienti per la pasta

300 gr Farina di semola di grano duro
2 Uova
Sale
Acqua q.b.

 

Ingredienti per il ripieno

4 Patate di medie dimensioni (meglio se di pasta bianca)
1 cucchiaio Concentrato di pomodoro
1 spicchio Aglio
Olio evo 

 

Preparazione tortelli di patate

1. Preparare per prima cosa il ripieno dei tortelli. Far lessare le patate in acqua salata. Privarle della buccia e passarle nello schiacciapatate.

2. Nel frattempo far soffriggere l’aglio in un cucchiaio di olio d’oliva. Per rendere il ripieno più digeribile (altrimenti Tommy si lamenta per tutta la notte…!!) abbiamo tolto l’aglio dopo aver fatto aromatizzare l’olio. Aggiungere il concentrato di pomodoro e far cuocere per un paio di minuti.

3. Unire la salsa di pomodoro alle patate e amalgamare perfettamente. Aggiustare di sale se necessario.

4. Mentre il ripieno si raffredda preparare la pasta fresca fatta in casa (per il procedimento vedere qui).

5. Stendere la pasta in sfoglie sottili.

6. Dall’impasto di patate formare delle palline belle grandi e disporle sulla sfoglia. Sovrapporre un altro strato di sfoglia e chiudere i tortelli cercando di eliminare tutta l’aria. Tagliare dei tortelli con il tagliapasta. I tortelli dovranno essere belli grandi, di forma rettangolare e con tanto impasto dentro.

Potrebbe interessarti

10 Commenti

  • RIspondi
    ileana ribes e cannella
    08/06/2011 at 21:40

    Devono essere buonissimi!! Tornerò sicuramente qui, mi piace molto 🙂

    • RIspondi
      Ilaria
      08/06/2011 at 22:26

      Ciao e grazie per essere passata. Buon proseguimento di serata.

  • RIspondi
    LAURA
    08/02/2011 at 00:12

    Ciao, in effetti nemmeno io li ho mai mangiati, che bello verrò nel Mugello per farne una bella scorpacciata!!!
    Magari!!! Visto che ho la ricetta me li farò da me, grazie!!!
    Baci

    • RIspondi
      Ilaria
      08/02/2011 at 00:26

      Riempili ben bene… il vero tortello è bello paffutello.

  • RIspondi
    Chiara
    08/01/2011 at 16:51

    bella ricetta della tradizione, sembra molto saporita! Buona settimana…

    • RIspondi
      Ilaria
      08/01/2011 at 23:47

      Ciao Chiara, grazie per la tua visita. Hai ragione, sono belli saporiti…
      Una buonissima settimana anche a te.

  • RIspondi
    Al Cuoco!
    08/01/2011 at 14:10

    aaaah.. quindi è il ripeno fatto con le patate! no, effettivamente non li conoscevo. belli e bbbuoooniiii :))))

    • RIspondi
      Ilaria
      08/01/2011 at 23:45

      Effettivamente sono famosi in Toscana, ma non si trovano ovunque. Ad esempio nei supermercati sono praticamente inesistenti… quello che c’è di bello è che se li trovi in qualche ristorante sono quasi sicuramente fatti in casa.
      Se mai dovessi averne l’occasione ti consiglio di assaggiarli. Ti piaceranno.

  • RIspondi
    angela
    08/01/2011 at 13:39

    Strogolare??????
    Questi tortelli sono letteralmente perfetti, veramente molto molto brava.

    • RIspondi
      Ilaria
      08/01/2011 at 23:41

      Grazie Angela, troppo buona…
      Quando io lavoro in cucina faccio più casino di una mandria impazzita di bufali. Non so come faccio, ma riesco a sporcare quasi tutti i tegami (da qui deriva l’arte dello strogolo). Ma che voi farci, anche questa è pur sempre un’arte… 🙂

    Lascia un commento