Antipasti

Spiedini frutta e verdura

Non ce la posso fare. Ho da poco appreso la ferale notizia e ancora sono sotto shock. A quanto pare non sono stati sufficienti 11 anni. Così anche quest’anno andrà in onda la DODICESIMA EDIZIONE de IL GRANDE FRATELLO (leggere per favore con tono grave). Durerà 8 (OTTO) mesi, quasi quanto una gestazione umana. Posso capire la novità della prima edizione, la curiosità che solletica il nostro voyeurismo, lo scandalo delle (false) scene osé… ma insomma! A distanza di tanto tempo, mi domando come si possa ancora produrre tale spazzatura (non solo in Italia, eh, anche in Inghilterra il programma va alla grande!). 

Trovo la trasmissione volgare, dozzinale, inutile, fatta di rozzi figuri che incarnano i più scadenti luoghi comuni. Non riesco neanche a trovare un lato positivo in tutta quella immondizia, fra rutti, peti, fumo, ammiccamenti, sesso televisivo, discorsi filosofici sui massimi sistemi del mondo sostenuti da docenti della bestemmia che sparano volgarità a mitraglia… mi vengono i brividi.

E’ vero, il rimedio c’è: basta che non lo guardi e così farò. Ricordo di aver visto per caso una scena del GF lo scorso anno in cui quel ragazzo bollito veniva preso per i fondelli per la sua ignoranza (scolastica e non solo) dalla fidanzata-vipera: sì, dai, ancora… colpitemi ancora… un po’ più in basso per favore che non sento abbastanza male!

Non sono un amante della TV, ma non sono neanche un denigratore. Contesto solo l’uso che spesso se ne fa (in particolare con i bambini) e alcune trasmissioni veramente sotto il limite della decenza, come il GF oppure Uomini e Donne, un’altra perla quotidiana. 

Mi sono sempre chiesto che cosa rimane dopo aver visto una puntata del GF. Boh. Sono consapevole che questa esternazione scatenerà contro di me gli strali dei tanti fan del GF. Non me ne vogliate per favore. E’ solo una semplice opinione. Spero solo che almeno uno di loro, molto pacificamente, riesca a sciogliere il mio decennale dilemma: “Cosa ha di tanto interessante?”. 

Oggi ci vuole una ricetta leggera leggera perché la mia digestione è già stata appesantita dalla notizia 🙂

Beh, insomma, basta un saporitissimo melone giallo invernale, qualche ciliegino, formaggio e via… un antipasto semplice e buono!

 

Ingredienti

1 melone giallo invernale (mezzo come base e mezzo da usare a cubetti)
pomodori ciliegini
pezzetti di groviera
pezzetti di pecorino fresco
prosciutto crudo
uva da tavola 

 

Potrebbe interessarti

30 Commenti

  • RIspondi
    La Fata
    10/24/2011 at 22:12

    meno male che ci sono ricettine fresce e colorate come questa per alleviare i nostri mal di pancia da programmi TV-spazzatura!
    Io di solito mi registro un film e lo guardo intanto che stiro…
    per il resto… no comment!
    L’unico programma che continuo a seguire è ZELIG…

    • RIspondi
      Ilaria
      10/24/2011 at 23:34

      Io alla sera sono talmente “cotta” che per riuscire a vedere un film senza addormentarmi devo suddividerlo in più giorni. E chi l’avrebbe mai detto che mi sarei ridotta così… 🙂 🙂

  • RIspondi
    Le Ricette di Tina
    10/24/2011 at 08:11

    la gialappa’s è mitica ahahhaahha..hai ragione!buona settimana cari

  • RIspondi
    Cucina di Barbara
    10/23/2011 at 18:06

    Una delle cose che mi rende felice vivere all’estero è il non dover subire la tv italiana 🙂

    • RIspondi
      Ilaria
      10/23/2011 at 21:17

      Immagino quindi che dalle tue parti ci sia qualcosa di meglio in tv…

  • RIspondi
    francy
    10/23/2011 at 17:24

    ciao,complimenti per il blog e le magnifiche ricette,ho lanciato un contest se ti va vieni a dare un occhiata!!:D

    • RIspondi
      Ilaria
      10/23/2011 at 21:16

      Grazie mille. Hai lanciato un bellissimo contest, parteciperemo sicuramente!
      Buona serata.

  • RIspondi
    simonaskitchen
    10/23/2011 at 13:06

    Tutti ne parlano male, però alla fine ‘fa audience’, quindi qualcuno lo guarderà pure! Siamo un paese di guardoni, altro chè! 😉
    Meno male che c’è il web, almeno invece di accendere la tv io navigo, soprattutto sui blog di cucina (ma vah?!) 🙂 così da oggi, che ti ho ‘conosciuta’, mi son registrata tra i tuoi followers e ti verrò a visitarti più spesso!
    Ti aspetto per il contest eh! 😉
    Simo

    • RIspondi
      Ilaria
      10/23/2011 at 15:31

      Non mancheremo!!

  • RIspondi
    stefania
    10/23/2011 at 08:34

    effettivamente i palinsesti tv fanno cadere le braccia, io non sono un amante del grande fratello, ma qualche volta lascio la tv accesa su quella trasmissione, motivo? negli altri canali c’è di peggio: filom triti e ritriti che quando inizia la prima nota della sigla sai già come finisce, trasmissioni politiche faziosissime, ecc ecc. Allora preferisco trasmissioni così che quando ti annoi, spegni la tv e anche se la puntata non è finita non ti dispiace. I tg oramai ascolto solo quelli locali, per il resto mi affido ai vari quotidiani leggendone online più di uno. Ottimi gli spiedini, io li spolvero con del sale viola, che gli da un tocco esotico e gustoso in più. buona domenica

    • RIspondi
      Tommy
      10/23/2011 at 11:39

      Vero. concordo, anche se a me da noia anche il sottofondo 🙂 Sono talebano, lo so…

      Sale viola… mi piace l’idea! Grazie per lo spunto, buona domenica

  • RIspondi
    Laura
    10/23/2011 at 08:13

    Ieri non ti ho ringraziato per gli auguri, rimedio oggi. Grazie, Laura

  • RIspondi
    Chiara
    10/23/2011 at 07:57

    Possibile che non si possano spendere i soldi di quella produzione in modo migliore? Me lo chiedo ogni anno quando arriva l’annuncio di una nuova edizione…meno male che la scelta di programmi non manca, il GF non l’ho mai guardato a parte qualche minuto che precede il Tg ma generalmente sto spignattando e mi giungono solo voci soffuse…Buona domenica…

    • RIspondi
      Tommy
      10/23/2011 at 11:37

      Purtroppo i soldi spesi per quella spazzatura ne portano 100 volte tanto. Riviste, trasmissioni trash, discoteche… un marketing impressionante.
      Ridatemi i PUFFI per favore 🙂

  • RIspondi
    grazia
    10/23/2011 at 07:44

    Come te evito di guardare queste trasmissioni e quello che è incredibile che più sono scadenti e più hanno seguito mentre altre interessanti e di cultura vengono sistematicamente eliminate….
    Il bello è che , per quanto riguarda la Rai continuiamo a pagare il canone per reti che valgono veramente sempre meno…senza contare le volte che ripropongono gli stessi programmi più volte..
    Consoliamoci con i tuoi deliziosi spiedini!!!

    • RIspondi
      Tommy
      10/23/2011 at 11:36

      Io non riesco a guardare niente in TV. Raramente un telefilm (Lost, ad esempio) e poco più.
      Purtroppo non ci sono programmi culturali, l’approfondimento politico è sempre pilotato da una parte o dall’altra…
      Bah! Buona domenica…

  • RIspondi
    Laura
    10/22/2011 at 21:26

    Ricordo con una certa nostalgia il primo Grande Fratello che, confesso, ho seguito perché mi interessava l’esperimento dal punto di vista umano. Secondo me quella è stata l’unica edizione “autentica”, non ho più seguito le altre e non seguirò nemmeno questa. Buona domenica, Laura

    • RIspondi
      Ilaria
      10/22/2011 at 21:34

      Credo che quella prima edizione fosse veramente una novità, quasi tutti hanno visto almeno una puntata. Adesso sappiamo già quale sarà il copione e quale parte dovrà recitare ogni persona sia dentro che una volta uscita.
      Buona domenica anche a te.

    • RIspondi
      Tommy
      10/23/2011 at 00:14

      La novità è la novità… l’ho pure visto io qualche spezzone… ma dici che era vera?
      Secondo me c’era un copione come sempre.
      Sai che in Svezia (o Norvegia, non ricordo) hanno fatto un esperimento: un grande fratello senza copione. Dono una settimana hanno chiuso perché non succedeva un bel niente 🙂

  • RIspondi
    Le Ricette di Tina
    10/22/2011 at 16:54

    non lo seguo assiduamente come i primi anni..ma ogni tanto lo guardo..la prima puntata è d’obbligo x vedere chi c’hanno buttato dentro..quest’anno dicono che ci devono stare 7 mesi..e chi ha il coraggio di seguirli?o mamma!buoni questi spiedini!buona domenica

    • RIspondi
      Ilaria
      10/22/2011 at 19:53

      Ciao Tina, ammetto che io seguo “Mai dire GF”… mi fa troppo ridere la Gialappa’s, forse perché fanno vedere solo il peggio del peggio. Tommy invece è ipercritico nei confronti di queste trasmissioni.
      Buona domenica anche a te cara.

    • RIspondi
      Tommy
      10/23/2011 at 00:12

      Oh TIna, ciao!!!

      Giusto 5 minuti di Gialappas… poi mi viene la depressione. Purtroppo la trasmissione fa milioni di telespettatori….

  • RIspondi
    lagaiaceliaca
    10/22/2011 at 16:13

    semplici ma gustosissimi! e molto scenografici

    • RIspondi
      Ilaria
      10/22/2011 at 16:27

      Grazie per la visita.
      Buon sabato. A presto.

  • RIspondi
    Elisa
    10/22/2011 at 15:18

    Menomale che la Tv la guardo molto raramente, la uso solo per vedere DVD o serieTV (dott. House, ecc.) o per il TG di la7, qualche volta cuochi e fiamme e qualche trasmissione (quasi sempre straniera tradotta) sui nuovi canali del digitale terrestre. Odio la TV spazzatura, la reputo responsabile di buona parte del marcio che c’è in Italia in questo momento storico perché rincoglionisce e peggiora la gente!

    • RIspondi
      Ilaria
      10/22/2011 at 15:59

      Anch’io sono per le serie TV… sono un appuntamento settimanale fisso e irrinunciabile!

    • RIspondi
      Tommy
      10/23/2011 at 00:10

      La tv spazzatura ci imbottisce la testa di spazzatura… e non rimane posto per le cose importanti. Condivido la scelta del tg di la7, gli altri sei mi fanno rabbrividire. Ho notato che ormai da tempo uno della sestina dalle 20:10 circa fino alle 20:40 parla di gossip, cronaca nera, cronaca rosa e cazzate di altro genere.
      Ma l’economia? Il marcio politico? Il lavoro? Il fatto che siamo al barzelletta del mondo intero? Non se ne parla? Ahooooooooooooo
      No via, così non va.

  • RIspondi
    cinzia
    10/22/2011 at 10:06

    …ma, carissima Ilaria, è semplice..: “cheese!!!!”
    Il GF dovrebbe far ridere perché LI’ c’è “l’uomo”, ognuno dei protagonisti porta qualcosa che noi tutti possiamo comprendere dentro di noi; e se esci dallo schema del giudizio e dell’identificarti, ti fa solo un gran ridere delle miserie dell’umanità (e talvolta delle proprie;)
    bacione, mi prendo uno dei tuoi ottimi spiedini e torno al lavoro vah!

    • RIspondi
      Ilaria
      10/22/2011 at 15:58

      L’ipercritico verso la TV è Tommy, io sono più tollerante. E’ solo che talvolta è davvero difficile identificarsi in quelle caricature un po’ esasperate.
      Buon sabato.

    Lascia un commento