Tommy si presenta

Tommaso Tamantini

Un dilettante allo sbaraglio in cucina… autodidatta. Ho iniziato il mio percorso sbirciando entrambi i genitori ai fornelli e all’età di 16 anni, quando sono andato in vacanza al mare da solo, ho cucinato per la prima volta per me e gli amici un polpo e uno scorfano pescati nel mare di Talamone. Da lì è cominciata la mia passione per la cucina!

Adoro il pesce e i piatti della tradizione toscana, i sapori forti e piccanti. Sono incapace di dire “non mi piace” senza aver assaggiato. Frattaglie, caviale, carne, pesce, verdura, frutta, dolce, salato, piccante, cotto, crudo… va bene tutto, posso dichiararmi onnivoro nel vero senso del termine.

Sono una spugna assorbi tutto. Puntiglioso, preciso, meticoloso, perfezionista, costantemente in movimento. Se solo avessi il triplo del tempo… 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti

14 Comments

  1. Annalisa
    09/11/2011 @ 23:55

    Piccola rettifica, se mi permetti…..hai iniziato molto tempo prima a cucinare! A poco più di 10 anni durante le vacanze estive ogni mattina la colazione era sempre servita per la tua sorellina.

    Reply

  2. Ilaria
    10/11/2011 @ 09:00

    Qui si vizia…!!!!! Ma io non ricordo che mi hai preparato la colazione tante volte… di solito tocca a me al mattino scendere per prima dal letto per andare a prepararla…. 🙂 🙂
    Ma, d’altronde… a me riesce meglio far montare il latte!!!! 😉

    Reply

  3. gemma
    06/01/2012 @ 09:57

    Un blog di cucina scritto da uomini! Proprio quello che mi ci voleva stamattina, ad un passo dalla fine delle vacanze…
    Grazie!
    g

    Reply

    • Tommy
      06/01/2012 @ 10:29

      Ah ah ah … E’ strano, vero? In verità c’è anche una donna … ma ancora non si è presentata!
      Dai, benvenuta allora nella nostra cucina a maggioranza maschile!

      Reply

  4. gemma
    06/01/2012 @ 13:51

    Bene, grazie! E grazie a Google e ai suoi imperscrutabili tragitti:)

    Reply

  5. Mauro Burlinetto
    29/11/2012 @ 21:56

    Ciao Tommy, oggi mi e’ arrivato la polvere di peperoncino e deve dire che avevi ragione nel dire di stare attenti nell’usarla.
    Mi sono fatto un toast e ho usato una minima quantita’ di polvere infernale,..il risultato e’ stato di cominciare a mangiare con il maglione e minire in maglietta dal caldo che avevo, e sudando.
    Veramente fantastica. Mille grazie.

    Reply

    • Tommy
      03/12/2012 @ 13:22

      Ciao Mauro!!! E’ stato un piacere averti fra i nostri partecipanti!!
      Sei in gamba e sei bravo in cucina 🙂
      Un caro saluto

      Reply

  6. valerio
    27/01/2013 @ 18:50

    salve ragazzi. Sono un fiorentino in esilio ormai da 10 anni nella bassa padania e vedere le ricette di casa, fatte come le faceva la mi’ mamma, m’ha quasi commosso. Ora posso riassaporare i sapori di casa sfornellando a tutto spiano e, cosa non da poco, portare un po’ di cultura culinaria tra questi “unni”. grazie! :-)))

    Reply

    • Tommy
      27/01/2013 @ 23:47

      Ah ah ah ah, mi fa immensamente piacere sapere che abbiamo portato un po’ della nostra Toscana fra la nebbia padana e di aver alleviato le pene del tuo esilio!

      Con rito solenne che suggelliamo con una bella fiorentina da 2 kg, ti nominiamo ambasciatore della toscanità presso gli Unni 🙂

      Un caro saluto,
      Tom

      Reply

  7. Martin Rua
    29/01/2013 @ 17:12

    Gent.mo Tommaso,

    la ringrazio per aver dedicato un po’ del suo tempo a leggere il mio Il Codice Baphomet. Mi dispiace non le sia piaciuto, ma “de gustibus non est disputandum”. E lei, da quel che vedo, di gusti se ne intende (soprattutto in fatto di cucina, una delle “branche” del sapere umano da me preferite).
    Spero vorrà darmi un’altra possibilità con gli altri romanzi, uno dei quali – L’Ombra d’Argento – ha alcuni capitoli ambientati nella sua splendida terra, la Toscana.
    Cordialmente,
    Martin Rua

    Reply

    • Tommy
      30/01/2013 @ 20:49

      Ma buonasera e benvenuto! Devo dire che sono rimasto di stucco quando ho visto il commento in coda di approvazione!
      Ho letto fino in fondo il suo romanzo con grande curiosità. Uno scrittore italiano indipendente che scala le classifiche è una cosa che fa bene al mondo letterario e ha tutta la mia ammirazione!
      Non sono un critico, quindi lungi da me l’idea di dare un giudizio assoluto sul suo lavoro. Quelle che ho scritto sono considerazione personali forse severe, ma nel suo libro ho percepito grandi potenzialità che le auguro possa esprime al meglio nelle sue prossime pubblicazioni.

      Continuerò a seguirla e leggerò senz’altro “L’ombra d’argento”, come spero di averla, di tanto in tanto, fra i nostri cari lettori.

      Le auguro una buona serata!

      Reply

  8. giorgio
    03/09/2014 @ 14:49

    Richiesta rimozione link al sito DoveConviene

    Gentile blogger,

    mi chiamo Giorgio Gnoli e la contatto per conto di DoveConviene, la piattaforma online specializzata nell’erogazione di volantini digitali in Italia e nel mondo.

    Le scrivo perché all’interno del suo blog sono stati rilevati da Google dei link innaturali che, non per sua colpa, ci hanno portato ad una penalizzazione manuale.
    Mi scuso perché in passato siamo stati noi stessi a contattarla per promuovere l’attività Co2 neutral che, a distanza di mesi, è stata giudicata negativamente dai motori di ricerca.

    Sono pertanto a chiederle se per favore può rimuovere i link che rimandano alle nostre pagine dal suo sito, in particolar modo quelli che puntano alle pagine volantino.

    La ringrazio molto per la disponibilità e collaborazione,

    Giorgio Gnoli
    Web Product Manager
    http://www.doveconviene.it

    Reply

    • Tommy
      03/10/2014 @ 21:28

      Link rimosso.
      Saluti
      Tommaso

      Reply

  9. Silvia
    06/01/2015 @ 22:55

    Ciao,
    credo di aver bisogno di un vostro consiglio: l’anno scorso ho provato la vostra ricetta dei cavalucci (un dolce che adoro!); quest’anno, incoraggiata del successo dell’anno scorso, mi sono cimentata nuovamente… Due volte… Buttando tutto… Non riesco a fare il caramello: il risultato è un impasto “sbriciolato”.

    Grazie per i consigli che vorrete darmi.

    Silvia

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *