Minestra di pane

Minestra di pane

Minestra di pane

La minestra di pane è un piatto tipico delle tradizione Toscana a base di pane raffermo e verdure. L’ingrediente indispensabile è il cavolo nero “che ha preso le diacciahe”, ovvero il cavolo nero che è stato raccolto dopo una ghiacciata notturna. La minestra di pane è chiaramente un piatto povero che si preparava il venerdì per non buttare via il pane raffermo avanzato nel corso della settimana. In genere se ne preparavano grandi quantità, che puntualmente venivano poi riscaldate il sabato e la domenica: è proprio così che la minestra di pane diventa “ribollita“!

La minestra di pane è il piatto che avevamo pensato di proporre per l’appuntamento di oggi della rubrica “L’Italia nel piatto”. Purtroppo per una serie di incomprensioni interne al gruppo (che spesso accadono quando i punti di vista sono divergenti e trovare un punto di accordo diventa difficile) ci hanno spinto a lasciare la rubrica, con grande dispiacere… “Tanto tono’ che piovve” mi viene da dire 🙂 Facciamo un grande in bocca al lupo a tutte le ragazze e i ragazzi dell’Italia nel piatto… e che la loro avventura continui!

Beh, da buon amante della tradizione Toscana non mi fermo certamente qui e periodicamente troverete qualche nuova ricetta della mia amata terra! Che dire, continuate a seguirci 🙂

Oggi sono particolarmente in vena e vi lascio cinque modi di dire tutti toscani, ovviamente molto coloriti.

“Quando l’acqua tocca i’ culo s’impara a notare”
Quando sei nei guai impari a cavartela da solo

“Il vero punge e la bugia unge”
La verità fa male, la bugia aiuta (nell’accezione negativa)

“Ho fatto come lo strologo di Brozzi… che conosceha la merda a i’ tasto”
Come dire … me lo immaginavo 🙂

“Icché un’ammazza ‘ngrassa”
Ciò che non fa male fa ingrassare

“I fatti son maschi e le chiacchiere son femmine”
Beh… gli uomini fanno, le donne parlano 🙂

 

5.0 from 13 reviews
Minestra di pane
 
Prep.
Cott.
Tot.
 
La minestra di pane è un classico piatto povero della cucina toscana. E' un piatto a base di verdure e pane raffermo.
Autore:
Tipo: Primo piatto
Cucina: Italiana
Porzioni: 8
Ingredienti
  • 500 gr di fagioli cannellini secchi
  • 500 gr di cavolo nero
  • 600 gr di cavolo verza
  • 400 gr di foglie di bietola
  • concentrato di pomodoro
  • 3 patate
  • 1 cipolla
  • 1 costa di sedano
  • 3 spicchi d'aglio
  • 5 foglie di salvia
  • 3 carote
  • olio evo
  • sale
  • pepe
  • 700 gr di pane toscano raffermoPane toscano
Istruzioni
  1. Mettete a mollo per 12 ore i fagioli poi cuocete in abbondante acqua salata assieme a uno spicchio d'aglio e alla salvia.
  2. Preparate un battuto di cipolla, aglio, carota e sedano e lasciate soffriggere per alcuni minuti in un fondo di olio d'oliva, poi aggiungete le patate a pezzetti e dopo alcuni minuti tutte le verdure tagliate grossolanamente.
  3. Aggiungete un cucchiaio raso di concentrato di pomodoro e irrorate con il brodo di cottura dei fagioli.
  4. Lasciate cuocere a lungo a fiamma bassa fin quando le verdure non risulteranno morbide ma non disfatte. Aggiungete metà fagioli interi e l'altra metà passata dal passaverdure. Cuocete per pochi minuti e aggiustate di sale e pepe.
  5. Tagliate il pane a fette e disponete sul fondo del piatto. Aggiungete la minestra chiudendo con un filo d'olio d'oliva.Minestra di pane
  6. La minestra di pane è la base per preparare la ribollita. Lasciate riposare per una notte intera la minestra di pane così preparata e il giorno dopo scaldate 4 cucchiai di olio d'oliva e "ribollite" la minestra di pane chiudendo con un pizzico di pepe e un giro d'olio a crudo.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...