Baccalà fritto

Baccalà fritto

Baccalà fritto

Il baccalà fritto può essere definito una non ricetta. Non c’è infatti niente da spiegare e nessun passaggio particolarmente difficile da fare. L’unica cosa alla quale occorre prestare un po’ di attenzione quando si cucina il baccalà è il lavaggio… occorre tanto tempo e tanta pazienza per eliminare tutto il sale. Questo passaggio è infatti fondamentale per avere un buon baccalà fritto.
Il baccalà è uno dei pesci più cucinati in Toscana. Oltre al baccalà fritto potete provare anche il baccalà alla livornese, tipico piatto della cucina toscana che prevede una doppia cottura, il semplice baccalà lesso o il baccalà al latte per provare una versione un po’ diversa dal solito.

Se volete far mangiare il pesce anche ai vostri bambini potete provare con questo baccalà fritto… al fritto infatti nessuno riesce mai a rinunciare.

5.0 from 6 reviews
Baccalà fritto
 
Prep.
Cott.
Tot.
 
Il baccalà fritto è una semplice ricetta toscana. Occorre solo un po' di pazienza per il lavaggio del baccalà.
Autore:
Tipo: Secondo piatto
Cucina: Italiana
Porzioni: 4
Ingredienti
  • 1 kg di baccalà salato
  • 3 spicchi d’aglio
  • 1 rametto di rosmarino
  • farina q.b.
  • olio di semi per friggere
Istruzioni
  1. Sciacquate il baccalà sotto l'acqua corrente per eliminare il sale e mettetelo a mollo in acqua fredda per almeno 24-36 ore cambiando l'acqua ogni 6 ore.
  2. Togliete le lische e le squame, tagliate a pezzi di circa 7 cm per 4 cm. Sciacquate nuovamente, asciugate e infarinate.
  3. Friggete il baccalà infarinato in abbondante olio assieme a un rametto di rosmarino e a tre spicchi d'aglio aperti nel mezzo. Scolate e servite.Baccala fritto

Con questo baccalà fritto partecipiamo alla Rubrica improvvisata di settembre con tema IL PESCE del blog La mia cucina improvvisata

Rubrica improvvisata settembre

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...