Vacanze in Sardegna

Sardegna - Costa Rei

Buona domenica a tutti!!! Vi sarete chiesti che fine avevamo fatto durante le ultime settimane… bhè, rieccoci qua, di ritorno dalle vacanze. Purtroppo già domani si rientra nelle tristi stanze grigie dei nostri uffici. E sarà tanto difficile domani mattina alzarsi e ripartire! Ricomincia la vita del pendolare… e non c’è niente di peggio dopo aver passato due settimane di completo relax.

Vi vogliamo raccontare la nostra vacanza nella costa sud orientale della Sardegna per dare qualche consiglio a chi dovesse organizzare un soggiorno nei nostri stessi luoghi di vacanza. I consigli “di chi c’è stato” sono sempre i migliori! Noi avevamo un appartamento sulle colline di Costa Rei e il primo panorama che vedevamo alla mattina è quello che potete vedere sopra… niente male direi no?

Dicevamo, quest’anno vacanze in Sardegna. Per me è stata la prima volta… non ero ancora mai stata al mare in questa regione. Avevo sempre sentito parlare delle sue bellissime spiagge caraibiche e del suo mare cristallino, e la curiosità ha preso alla fine il sopravvento. Il giudizio è sicuramente molto positivo, anche perché non c’era molta gente (visti i costi spropositati dei traghetti) e dunque l’abbiamo potuta vivere al meglio. Abbiamo fatto quasi esclusivamente vita da spiaggia, avevamo solo voglia di sole, mare e relax completo.
Il mare è davvero cristallino, così come lo si descrive, dai colori intensi e dalle mille sfumature… per quanto riguarda invece la sabbia, bhè… i Caraibi sono un’altra cosa. Ho continuato per tutta la vacanza a chiedermi dove la gente che scrive commenti su TripAdvisor vedesse la sabbia bianca! Le spiagge sono bellissime, non fraintendetemi, ma non aspettatevi spiagge bianche.

Sardegna

La spiaggia di Costa Rei è davvero immensa (chilometri di litorale) e molto bella, ma abbiamo girellato un po’ nella zona alla ricerca di qualche caletta e qualche scorcio ancora più suggestivo.
Una prima sosta che ci sentiamo di suggerire è quella a Cala Sinzias, che dista solo pochi chilometri da Costa Rei. E’ una caletta grande con sabbia molto fine e soffice. Il fondale marino degrada lentamente nel giro di qualche metro. Non c’è assolutamente alcuna traccia di posidonie, che invece si trovano soprattutto al mattino su altre spiagge. Noi ci siamo tornati più volte perché era davvero il posto ideale.
Senza tralasciare il fatto che il parcheggio è gratuito.

Sardegna

La meta successiva è stata Cala Pira (della quale purtroppo non abbiamo foto). E’ una piccola caletta che si trova subito dopo Cala Sinzias. In questo caso la spiaggia è molto piccola, bisogna quindi arrivare presto al mattino per accaparrarsi un posto in riva al mare. Vi consigliamo la parte destra della caletta, quella più lontana dall’attracco dei gommoni, per godervi al meglio la limpidezza del mare. Qui troverete dei fondali di posidonie molto vicine alla riva.
Il parcheggio qui invece è a pagamento: 3 euro per 6 ore o 5 euro per tutta la giornata.

Un luogo davvero molto suggestivo che vi consigliamo di visitare è Punta Molentis, detta anche la spiaggia dei due mari. Si tratta di un piccolo istmo di terra lambito appunto dal mare su entrambi i lati: da una parte sabbia, dall’altra scoglio. La spiaggia è davvero molto piccola, bisogna quindi arrivare molto presto al mattino, ma ne vale davvero la pena. La sabbia è molto compatta e dura, abbiamo avuto qualche problema anche a piantarvici l’ombrellone…
Dalla parte dello scoglio il mare è subito profondo mentre dal lato della sabbia il mare ha una profondità di poche decine di centimetri per metri e metri. Proprio l’ideale per crogiolarvisi dentro.
Non è una spiaggia facile da trovare in quanto non segnalata dai cartelli stradali, vi suggeriamo quindi di documentarvi sulla sua posizione prima di mettervi alla ricerca.
L’accesso alla spiaggia è regolamentato da addetti comunali e si pagano 5 euro per rimanere tutta la giornata. L’unica nota dolente sono le flotte di persone che arrivano ogni tanto dal mare scaricate dai barconi che fanno sosta in varie calette durante la giornata.

Sardegna - Punta Molentis

Altro luogo che non potete assolutamente rinunciare a vedere è Porto Giunco, con il suo lago salato abitato dai fenicotteri rosa. Si trova nella punta estrema della costa orientale, appena oltre Villasimius. La spiaggia è molto grande, la sabbia è finissima e il mare è davvero molto basso per decine di metri. Alle spalle della spiaggia, allontanandosi solo di qualche decina di metri dalla riva c’è uno stagno di acqua salata dove potete ammirare dei gruppi di fenicotteri rosa. La zona è protetta, peccato però che ci siano delle persone cafone che se ne infischiano e decidono di entrare nello stagno e contaminarlo con la loro presenza.
A Porto Giunco potete trovare un grande parcheggio gratuito dove sostare per tutta la giornata.

Sardegna

Se poi siete nella zona ci sono altre famose spiagge da visitare come Santa Giusta dove potete ammirare lo scoglio di Peppino a forma di testuggine, o Capo Ferrato. Ci sarebbero state decine di altri bellissimi luoghi da visitare, ne avevamo preparato davvero una lunga lista, ma i molti chilometri da fare, le strade tortuose da percorrere e la nostra immensa voglia di relax ci ha fatto desistere, ma vi lasciamo comunque qualche altro nome: Punta Carbonara, Piscinas e la spiaggia di Tuerredda.

Sardegna

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...