Coda alla vaccinara

Coda alla vaccinara

Qualche tempo fa ho avuto il piacere di gustare con gli occhi la coda alla vaccinara preparata da Elly del blog Chez-Entity. Inutile dire che è stato amore a prima vista e le foto di quel meraviglioso piatto mi hanno tormentato per giorni. 🙂 Avevo già preparato la coda alla vaccinara in precedenza, ma la ricetta che avevo seguito non mi aveva dato un risultato soddisfacente. Così ho deciso di provare la ricetta della coda proposta da Elly, togliendo il grasso di prosciutto (che non avevo) e aggiugnendo un po’ di brodo per portare a cottura il piatto e una bella dose di peperoncino (ma quella è una mia deformazione). Ho lasciato il sughetto più liquido ma solo per un gusto personale, aggiungendo un altro po’ di brodo a cottura ultimata.

5.0 from 2 reviews
Coda alla vaccinara
 
Prep.
Cott.
Tot.
 
La coda alla vaccinara è un piatto tipico della cucina romana, preparato con la coda di bue stufata e arricchita di costole di sedano. Spesso si aggiungono alla preparazione una manciata di pinoli, uvetta e un cucchiaio di cacao amaro.
Autore:
Tipo: Secondo piatto
Cucina: Italiana
Porzioni: 4
Ingredienti
  • 1,2 kg di coda di vitello
  • 1 sedano
  • 130 gr di gota (guanciale)
  • 1 cipolla
  • 1 bicchiere di vino
  • ½ litro di passata di pomodoro
  • 1 cucchiaio di concentrato
  • 1 osso di zampa
  • odori misti (carota, prezzemolo, sedano, ½ cipolla)
  • olio evo
  • sale
  • pepe
  • peperoncino
Istruzioni
  1. Per prima cosa preparate il brodo mettendo in un litro d'acqua fredda l'osso di zampa, gli odori e un pizzico di sale. Cuocete per un paio d'ore, lasciate raffreddate e togliete il grasso venuto a galla.
  2. Preparate un soffritto con la cipolla e la gota tritata grossolanamente.
  3. Nel frattempo pulite la coda lavandola sotto l'acqua corrente. Quando la cipolla sarà ben dorata aggiungete la coda e lasciate rosolare girando di tanto in tanto.
  4. Sfumate con il vino bianco e quando questo sarà evaporato aggiungete la passata di pomodoro e il concentrato.
  5. Aggiustate di sale, pepe e peperoncino, coprite e lasciate cuocere a fiamma bassa per tre ore circa o fino a quando la carne non risulterà tenera, aggiungendo qualche ramaiolo di brodo per portare a cottura.
  6. Mezz'ora prima che la cottura sia ultimata, aggiungete le costole di sedano sfibrate e divise a metà nel senso della larghezza.Coda alla vaccinara
 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...