Cucina Regionale Toscana: Baccalà alla livornese

Baccalà alla livornese

Il baccalà alla livornese è una preparazione classica della cucina livornese. E’ un piatto molto facile da realizzare, gustoso e preparato con ingredienti semplici che si adatta all’argomento di questa settimana della cucina regionale: i fritti. Infatti questo piatto prevede una doppia cottura del pesce: prima si frigge il baccalà per poi terminarne la cottura in una salsa saporita di pomodoro. Il baccalà alla livornese è il piatto ideale per un fine settimana autunnale come quello appena trascorso, ricco di pioggia e con temperature in drastica riduzione. Oramai eravamo preparati, ma dopo settimane ancora primaverili è davvero difficile abituarsi.
E quando le giornate sono piovose cosa c’è di più divertente che mettersi ai fornelli?!

Cibo e Regioni

“A un livornese ci vole cento lire a fallo comincià e mille a fallo smette!”

“Un friggo miha coll’acqua!”
(“Non friggo mica con l’acqua” lo si usa per dire che si fa sul serio)

“Minestra riscardaha ‘n fu mai bona”
(Il livornese quasi-vero Stefano B. ci propone questo detto… assieme ad altri ben più coloriti e divertenti che vorremmo tanto pubblicare, boia dé!)

Ed ecco la lista delle bellissime ricette che le regioni d’Italia ci regalano…

CALABRIA: Crispeddi di Rosa ed Io 
CAMPANIA: Palle di riso di Le Ricette di Tina
SICILIA: Anelli di totani fritti di Cucina che ti passa
LOMBARDIA: Gli Sciatt di L’Angolo Cottura di Babi
VENETO: Frito de sardele di Semplicemente Buono
FRIULI VENEZIA GIULIA: I “crafen” di Nuvole di farina
PIEMONTE: Fritto misto alla piemontese di La Casa di Artù
EMILIA ROMAGNA: Chizze reggiane di Zibaldone Culinario
TRENTINO ALTO ADIGE: Straboi e Rostida di A Fiamma Dolce
PUGLIA: Le Pettl di Breakfast da Donaflor
LAZIO: Filetti di baccalà fritti alla romana di Chez Entity
LIGURIA: Panissette frite di Un’arbanella di Basilico
UMBRIA: Arvortolo di 2 Amiche in Cucina
MARCHE: Crema fritta di La Creatività e i suoi Colori
ABRUZZO: Panzarotti all’abruzzese di In Cucina da Eva
VALLE D’AOSTA: Pattes dorèe, Pain perdu o Frittelle di pane e Semolini fritti di L’Appetito Vien Mangiando
SARDEGNA: Frittelle con panna fortaies o frisgioli longhi di Vickyart
BASILICATAPanzerotti di Pasticciando con Magica Nanà
MOLISECauciunitti alle castagne di La Cucina di Mamma Loredana
TOSCANA
: Baccalà alla livornese di Non Solo Piccante

Baccalà alla livornese


Tempo: 1 h + ammollo Persone: 6 Calorie a persona: 350 Difficoltà: diffic

Ingredienti

  • 1 kg di baccalà salato
  • 4 spicchi d’aglio
  • 1 cipolla bianca
  • 1 rametto di rosmarino
  • 700 gr di pomodori maturi oppure ugual peso di pomodori pelati
  • olio evo
  • farina
  • sale 
  • pepe
  • olio per friggere

Baccalà alla livornese

Preparazione baccalà alla livornese

1. Sciacquate il baccalà sotto l’acqua corrente e mettetelo a mollo per almeno 24 ore cambiando l’acqua molto spesso.

2. Lavate i pomodori e spellateli dopo averli immersi in acqua bollente per 1 minuto. Togliete le squame e tagliate il baccalà a pezzi di circa 7 cm per 4 cm. Sciacquate nuovamente, asciugate e infarinate.

Pomodori pelati

3. Friggete il baccalà infarinato in abbondante olio caldissimo assieme a un rametto di rosmarino e a tre spicchi d’aglio aperti nel mezzo. Scolate e mettete da parte.

Baccala fritto

4. Nel frattempo fate soffriggere in poco olio evo la cipolla tagliata finissima e l’aglio. Dopo 5 minuti aggiungete i pomodori tagliati a pezzetti piccoli e fate cuocere per 20 minuti aggiustando di sale e pepe. 

5. Aggiungete adesso il baccalà fritto e fate cuocere a fiamma bassa per altri 15 minuti unendo un po’ d’acqua se necessario. Servite il baccalà alla livornsese con la salsa di cottura e una spolverata di prezzemolo tritato.

Baccalà alla livornese

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...