Tiramisù

Tiramisu'

Il Tiramisù è da sempre uno dei dolci più amati dagli italiani e non solo. E’ praticamente impossibile non trovarlo nel menù di qualsiasi ristorante. Per me è sempre una tentazione irresistibile…

Varie regioni italiane rivendicano la paternità del Tiramisù (Toscana, Veneto e Piemonte su tutte). La versione più accreditata colloca la nascita di questo delizioso dolce nel XVII secolo a Siena. L’occasione propizia per la prima realizzazione del dolce fu una visita nella città dell’allora Granduca di Toscana, Cosimo III de’ Medici. Per onorare la visita del “Signore di Firenze” i pasticceri senesi decisero di presentare un dolce che fosse in grado in racchiudere tutte le caratteristiche del nobile. Si narra infatti che Cosimo III de’ Medici fosse vanitoso, scialacquatore, amante delle sfarzo e buongustaio: non mancò quindi di apprezzare la bontà della specialità realizzata e battezzata Zuppa del Duca in suo onore.
Il Granduca portò con sé alla corte di Firenze la ricetta del dolce e fu proprio da qui che la ricetta giunse poi a Treviso. A Treviso la Zuppa del Duca venne trasformata in quello che è l’attuale Tiramisù: alla ricetta senese venne aggiunto il mascarpone, ingrediente all’epoca presente solo nell’Italia settentrionale. Sempre rifacendoci alle leggende, l’attuale nome Tiramisù fu coniato a Venezia, dove il dolce era diventato il prediletto dei cortigiani, che avevano l’abitudine di cibarsene prima degli incontri amorosi sfruttando quelle che si dicevano essere le caratteristiche intrinseche della torta: proprietà eccitanti ed afrodisiache.

E così il Tiramisù è giunto fino ai nostri giorni senza perdere niente dell’originaria prelibatezza… anzi, se possibile è stato ancora migliorato. Sono tante infatti le varianti apportate alla ricetta originaria. Le costanti che si ritrovano in tutte le ricette sono il caffè usato per bagnare i biscotti (che posso essere gli “originali” Savoiardi o la più delicata variante “Pavesini”) e il cacao in polvere per spolverizzare la superficie.

La mia ricetta prevede qualche piccola modifica alla versione originale. Queste variazioni sono frutto di continui tentativi per creare un dolce sempre più buono e subiscono anche l’influenza di eventuali variazioni apportate da conoscenti ed amici. In particolare ho aggiunto delle scaglie di cioccolato fondente all’interno della crema di mascarpone che ho ulteriormente arricchito con della panna montata riducendo il numero di albumi utilizzati. Vi assicuro che è una delizia irresistibile. Provate e fatemi sapere se non è il migliore tiramisu’ che avete mai mangiato…


Ingredienti

500 gr Mascarpone
4 Uova di media dimensione
4 cucchiai Zucchero
200 ml Panna
Cioccolato fondente (opzionale)
Biscotti Pavesini o Savoiardi (quanto basta)
Cacao zuccherato
4 tazzine Caffè zucherato

Preparazione tiramisù

1. Dividere i tuorli dagli albumi. Mettere in una ciotola i tuorli con lo zucchero e mescolare usando delle fruste elettriche fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso.

2. Aggiungere il mascarpone al composto di tuorli e zucchero e continuare a montare con le fruste elettriche fino ad amalgamare perfettamente gli ingredienti.

3. In un’altra ciotola montare a neve ben ferma 3 albumi (aggiungendo un pizzico di sale agli albumi sarà più facile ottenere un composto compatto). Aggiungere gli albumi montati al composto precedentemente preparato.

4. Montare la panna aggiungendo un cucchiaio di zucchero ed aggiungere al composto amalgamando perfettamente gli ingredienti.

5. E’ possibile aggiungere al composto di mascarpone del cioccolato fondente tritato finemente.

6. Preparare del caffè (circa quattro tazzine) e zuccherare. Immergere rapidamente i biscotti (Pavesini o Savoiardi) nel caffè da ambo i lati e foderare il fondo di una pirofila. Ricoprire con uno strato di crema di mascarpone, sopra il quale verrà creato un nuovo strato di biscotti bagnati al caffè. Chiudere con un nuovo strato di crema al mascarpone. Uniformare la superficie della torta e ricoprire con del cacao zuccherato in polvere.

7. Conservare il Tiramisù in frigorifero fino al momento di servire. Se il Tiramisù non viene consumato entro breve tempo è possibile conservarlo in freezer ricoperto con una pellicola trasparente.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...