Gelato alla crema

Il gelato, soprattutto durante la bella stagione, è uno dei dolci maggiormente apprezzati. In particolare il gelato artigianale riscuote ogni anno un successo sempre maggiore… basta guardare al proliferare di gelaterie. La ricerca di nuovi gusti spinge a sperimentare sempre ricette nuove, ma la base di tutti i gusti (tranne quelli alla frutta) rimane sempre il gelato alla crema, la cui ricetta viene qui sotto proposta.

Il successo del gelato è legato a più fattori: il binomio dolce/freddo, la sua particolare consistenza dovuta alla presenza di microscopiche bollicine di aria all’interno della miscela, il suo colore che stimola il gusto con la sola vista.

Il mio amore per il gelato ha fatto crescere in me il desiderio di conoscere meglio le origini di questo prodotto. Pare che i primi “gelati” furono realizzati dai Greci e dai Romani mescolando assieme frutta, miele e neve.
Secondo molte fonti l’invenzione del gelato viene fatta risalire alla fine del 1500 quando il fiorentino Bernardo Buontalenti (famoso architetto, pittore e scultore) creò una particolare crema ghiacciata in occasione di un banchetto che la famiglia de’ Medici aveva allestito in onore degli ambasciatori del Regno di Spagna. La ricetta era a base di latte, miele, tuorlo d’uovo e un tocco di vino; proprio da questa miscela di ingredienti è nata la moderna crema all’uovo e lo zabaione.

Ad un altro italiano, il siciliano Francesco Procopio dei Coltelli, è dovuto il merito di aver perfezionato la tecnica produttiva del gelato. Emigrato a Parigi diede origine nel 1686 al più famoso caffè di Parigi (ancora oggi vanto della città), “Le Procope” dove venivano serviti dolcetti gelati. Da qui il gelato si diffuse rapidamente in tutta Europa e poi nel resto del mondo.

La leggenda narra che il primo cono nacque casualmente a Saint Louis, negli Stati Uniti, durante un’importante fiera mondiale. In quell’occasione un gelataio avendo terminato i contenitori di carta utilizzò delle cialde invendute da un banchetto accanto al suo.


Ingredienti

200 gr Latte
150 gr Panna
110 gr Zucchero
100 gr Tuorli (circa 5 uova di media grandezza)
1 bustina Vanillina

Preparazione

1. In un tegamino mescolare il latte con la panna e 50 gr di zucchero. Mettere a scaldare sul fuoco fino a quando non comincia a bollire.

2. Nel frattempo in una terrina montare i tuorli con lo zucchero restante. E’ consigliabile utilizzare delle fruste elettriche in modo da ottenere un composto bello spumoso.

3. Quando il latte con panna inizia a bollire toglierlo dal fuoco e aggiungerlo gradatamente al composto di tuorli e zucchero usando un colino. Aggiungere infine la vanillina.

4. Rimettere il composto così ottenuto su fuoco lento e mescolando continuamente con un cucchiaio di legno attendere fino a quando non comincia a velare il cucchiaio stesso. Il composto non dovrà comunque arrivare ad ebollizione.

5. Lasciare raffreddare completamente. Nell’attesa ricordarsi di mescolare ogni tanto il composto in modo da evitare che si formi la pellicina superficiale.

6. Quando sarà completamente freddo versare nel cestello della gelatiera e lasciar lavorare per 30 minuti circa.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...