7 anni …

Sono passati quasi 7 anni da quando sono stato contagiato definitivamente dalla passione per i peperocini piccanti.

Ho iniziato il mio percorso di ‘maturazione’ durante uno dei miei viaggi in nord Africa (Tunisia, per la precisione) attorno al 1996. La mia curiosità mi portó ad assaggiare una strana salsa dal colore rosso fuoco e dall’aspetto per niente rassicurante che veniva consumata dai tunisini in quantità pressocchè industriali.

Era la temibile Harissa, un mix di ….. olo d’oliva, aglio e peperoncino.
Ricordo di aver avuto una reazione fantozziana dopo il primo assaggio!

Ed è da lì che è nata la mia passione.

Inutile dire che da quel viaggio sono tornato profondamete cambiato (almeno per quanto riguarda le mie abitudini in fatto di piccantezza) e con una scorta di Harissa in valigia da far impallidire 😉

Da quel giorno, ogni volta che sono tornato a far visita ad un paese del Nord Africa sono sempre tornato a casa con una bella scorta di materiale esplosivo … e chiunque dei miei conoscenti avesse paventato solo l’idea di visitare, era obbligato a portare indietro spezie, peperoncini e harissa.

La vera svolta, però, è avvenuta nel 2004 quando, a cena da un amico, ho assaggiato quello che per me sarebbe diventato il re, il migliore: un Habanero Chocolate!

Non è facile dimenticare il primo morso dato e il primo morso ricevuto da un Habanero.
È come il primo amore, non si scorda mai.

Cosí, da quel giorno, ho deciso di coltivare nel mio orticello queste piate meravigliose!

E come ogni anno, immancabilmente, fra febbraio e marzo si ripete il ‘rituale’ della semina … e visto che in giro si dice che nel 2012  ci sarà la fine del mondo, perché negarmi questa ultima gioia?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...